• Articolo , 29 aprile 2009
  • Obama pensa all’India per una partnership sulle rinnovabili

  • “Gli Stati Uniti sono rientrati in gioco” ha dichiara Hillary Clinton, mentre indiscrezioni rivelano l’intenzione di Obama di lavorare insieme all’India per trovare soluzioni ai problemi dettati dal cambiamento climatico

(Rinnovabili.it) – Il Presidente Barack Obama vuole India e Stati Uniti insieme nella realizzazione di un partenariato finalizzato allo sviluppo delle energie rinnovabili di cui possano beneficiare non solo i due paesi ma il mondo intero. L’intenzione è stata trasmessa dal presidente USA a Shyam Saran, il delegato sul cambiamento climatico inviato dal primo ministro indiano primo ministro Manmohan Singh, nel corso di una riunione con i leader delle delegazioni incontrati al Major Economies Forum on Energy and Climate di Washington. Non solo uno scambio di opinioni sulle questioni inerenti all’energia e al surriscaldamento globale ma un vero e proprio “lavoro di squadra” e per il quale, secondo quanto riportato da Saran, Obama si è detto “impaziente”. La due giorni del Mef è stata l’ulteriore occasione per gli Stati Uniti per sottolineare la forte determinazione a condividere le modalità con cui affrontare i problemi ambientali ed arrivare così ad nuovo patto mondiale. L’intenzione espressa anche nelle parole del segretario di Stato americano, Hillary Clinton, è “riguadagnare il tempo perso” e di assumere il ruolo di guida nei confronti delle maggiori economie mondiali verso l’atteso accordo su alcuni punti chiave per affrontare le emergenze ambientali, tra cui arrivare a ridurre del 75% le emissioni inquinanti.