• Articolo , 15 febbraio 2008
  • Oceani a rischio per cambiamenti climatici e pesca

  • Le 17 attività dell’uomo che influiscono sugli ecosistemi marini sono state finalmente mappate e subito la situazione risulta allarmante. Gli scienziati hanno infatti dimostrato che più del 40% dell’ecosistema marino è stato profondamente colpito. La pesca, i cambiamenti climatici e l’inquinamento, hanno determinato un forte impatto sugli oceani. Sono stati colpiti svariati ecosistemi su diversi […]

Le 17 attività dell’uomo che influiscono sugli ecosistemi marini sono state finalmente mappate e subito la situazione risulta allarmante. Gli scienziati hanno infatti dimostrato che più del 40% dell’ecosistema marino è stato profondamente colpito. La pesca, i cambiamenti climatici e l’inquinamento, hanno determinato un forte impatto sugli oceani. Sono stati colpiti svariati ecosistemi su diversi livelli e lo studio ha rivelato che quasi il 50% delle barriere coralline sono state pesantemente danneggiate. Gravi anche le catene montuose sottomarine, le piattaforme continentali e le scogliere rocciose. Gli ecosistemi più vicini alla superficie infine hanno subito profonde modificazioni non sempre ripristinabili.