• Articolo , 4 ottobre 2007
  • Olimpiadi 2016: Praga le vuole “verdi”

  • Dopo Baku, in Azerbaijan, Chicago, negli Stati Uniti, Doha, in Qatar, Madrid, in Spagna, Rio de Janeiro, in Brasile e Tokyo, in Giappone adesso anche Praga propone la sua idea di Olimpiadi. Solo il 2 ottobre 2009 a Copenaghen si saprà la città vincitrice

Certo il 2016 è ancora molto lontano, ma c’è già chi si preoccupa di salvaguardare l’ambiente e di far diventare le Olimpiadi un momento per riflettere sul problema dei cambiamenti climatici e soprattutto per fare qualcosa di concreto. Così, in mezzo alle altre città che si sono proposte per ospitare i giochi olimpici, si è da poco aggiunta anche Praga con la sua idea di “Olimpiadi Verdi”. In sostanza l’evento si propone di non avere grossi impatti sulla città e sul suo equilibrio ambientale ma di essere comunque una buona opportunità di sviluppo.
Tomas Petera del gruppo Praga Olimpica, uno dei promotori ha dichiarato: “L’idea è che un turista possa passeggiare lungo il Ponte Carlo al mattino, prendere un treno per Racice per vedere le gare di canottaggio, poi riprende il treno per tornare a Praga per le gare di atletica, e la sera passeggi per il centro”, ha dichiarato. La mobilità è chiaramente un punto centrale del progetto e in questo senso il treno avrà un ruolo centrale, da vero protagonista, e darà la possibilità ai visitatori di spostarsi facilmente da un evento all’altro. Si è pensato poi naturalmente ai nuovi impianti sportivi che andrebbero costruiti, comunque rigorosamente da realizzare con criteri sostenibili e usando il più possibile materiali riciclati. (Fonte Ecoblog.it)