• Articolo , 4 dicembre 2007
  • Oltre a Bali, anche su Second Life una conferenza sul clima

  • Questa settimana, in concomitanza con il vertice Onu di Bali sui Cambiamenti Climatici, si terrà una conferenza parallela su Second Nature, l’arcipelago virtuale su Second Life del Nature Publishing Group. Per i prossimi tre giorni sono previsti gli interventi di Tara LaForce, docente all’Imperial College di Londra, di Simon Bucale, dell’Istituto Grantham per i cambiamenti […]

Questa settimana, in concomitanza con il vertice Onu di Bali sui Cambiamenti Climatici, si terrà una conferenza parallela su Second Nature, l’arcipelago virtuale su Second Life del Nature Publishing Group. Per i prossimi tre giorni sono previsti gli interventi di Tara LaForce, docente all’Imperial College di Londra, di Simon Bucale, dell’Istituto Grantham per i cambiamenti climatici, e di George Monbiot, che scrive sul Guardian ed è l’autore di un volume su come fermare l’emergenza clima. L’accesso a Second Nature è gratuito e aperto a tutti. Come reso noto da Nature, l’impatto degli avatar di Second Life è di 75 kWh l’anno, con l’emissione di circa 39 kg di anidride carbonica. Niente se paragonato ai 1.200 kg di CO2 generati da ciascun passeggero per un viaggio andata e ritorno Londra/ New York. (fonte Ansa)