• Articolo , 4 novembre 2008
  • Oltre duemila tetti verdi invaderanno Londra

  • Il sindaco londinese svela il progetto “Capital Growth” con il quale sorgeranno orti domestici sulle terrazze della città coltivati dagli stessi cittadini

Aumentare la capacità polmonare di Londra attraverso la creazione di ben 2.012 nuovi giardini pensili entro il 2012. Si tratta del progetto “Capital Growth”, svelato oggi dal sindaco Boris Johnson e pensato per spingere i cittadini verso uno stile di vita più sostenibile che si traduca contemporaneamente in un beneficio anche per la città. In che modo? I tecnici comunali hanno mappato le superfici utili allo scopo, calcolando che i tetti della capitale offrono un’area 24 volte superiore al famoso parco Richmond e il comune ha stanziato dei finanziamenti per tutti i proprietari di terrazze e spazi adatti che vorranno “convertirsi” in giardinieri metropolitani e quindi trasformare i propri tetti in orti di prodotti biologici. Ovviamente ai cittadini saranno anche assicurati tutti gli strumenti necessari, dal rastrello al fertilizzante. La finalità del progetto è duplice: non solo si aumenterà il verde londinese, ma sarà anche promossa la coltivazione di prodotti locali che non richiederanno quindi lunghi trasporti. Risultato: alimenti bio-coltivati a basso prezzo e associati a minori emissioni di CO2. E all’interno di Capital Growth saranno inseriti anche terreni abbandonati di proprietà di istituti vari, scali ferroviari in disuso, giardini di scuole e case popolari. Il prossimo passo spetta ora alla London Development Agency che finanzierà con 87.000 sterline un progetto pilota iniziale per identificare nei prossimi sei mesi i primi 50 spazi utili.