• Articolo , 30 marzo 2009
  • Oltre i 200 km/h, questo il record dell’auto eolica

  • Da un ingegnere britannico e una società fornitrice di eco-elettricità il veicolo eolico più veloce del mondo su terra. Prossima mossa sperimentarlo sul ghiaccio

Dieci anni di lavoro e l’ingegnere britannico Richard Jenkins è riuscito a portare a casa un primato decisamente “verde”; non per nulla la sua fatica prende il nome di Greenbird ed è il nuovo veicolo eolico detentore del record mondiale di velocità. Con una struttura in fibra di carbonio composito, Greenbird utilizza esclusivamente il vento per mettere in moto il suo rotore e raggiungere così le 126,1 miglia orarie, vale a dire 202,9 km/h. Il risultato ottenuto da Jenkins, in partnership con la società elettrica Ecotricity supera così il precedente record segnato dall’americano Bob Schumacher che nel 1999 a bordo del suo Iron Duck aveva toccato le 116 miglia orarie. Le ottime prestazioni dell’auto eolica – è in grado di superare di 3-5 volte la velocità del vento – sono dovute a quel fenomeno conosciuto come “vento apparente”, ovvero quel vento che si forma non appena il veicolo inizia a muoversi ed è influenzato sia dalla velocità che direzione. Il progettista descrive il suo veicolo come una sorta di barca a vela ad alte prestazioni, dove una solida ala prende il posto di quella che solitamente sarebbe la vela. “Greenbird – spiega l’ingegnere britannico – pesa 600 kg quando è ferma, ma in moto l’effetto degli alettoni la rendono pesante più di una tonnellata”, assicurandole pertanto l’aderenza al suolo. La prossima sfida che aspetta ora il team di progettisti è migliorare il record di velocità su ghiaccio.