• Articolo , 4 giugno 2010
  • On line il Bilancio Ambientale dell’Accordo di Programma sulla Qualità dell’Aria

  • On line la terza applicazione del Bilancio Ambientale dell’Accordo di Programma sulla Qualità dell’Aria della Regione Emilia-Romagna: la prima fu sperimentale (2005-2006), la seconda a regime su metodologia consolidata (2006-2007), mentre questa (2007-2008) è su un quadro regionale stabile che sposta il livello dell’indagine nel futuro alla dimensione provinciale. A partire dal 2010 la Regione, […]

On line la terza applicazione del Bilancio Ambientale dell’Accordo di Programma sulla Qualità dell’Aria della Regione Emilia-Romagna: la prima fu sperimentale (2005-2006), la seconda a regime su metodologia consolidata (2006-2007), mentre questa (2007-2008) è su un quadro regionale stabile che sposta il livello dell’indagine nel futuro alla dimensione provinciale. A partire dal 2010 la Regione, col supporto di ARPA Emilia-Romagna, ha infatti deciso di cominciare operare su Bilanci Ambientali dei Piani Provinciali di risanamento della Qualità dell’Aria. Obiettivo, dare alle amministrazioni provinciali una chiave di lettura locale che sia comunque in grado di “restituire” il quadro d’insieme a livello regionale.

Rispetto alle precedenti edizioni, confermato il set degli indicatori/informazioni di riferimento per monitorare quanto è stato fatto dai sottoscrittori dell’Accordo di programma (Regione, Province, Comuni capoluogo e Comuni con più di 50mila abitanti) in relazione agli impegni assunti con la firma. Dove possibile, sono state affinate le modalità per stimare il risultato delle azioni rispetto agli obiettivi indicati (espresso non solo come monitoraggio delle attività realizzate, ma anche come effettivo minore impatto sull’ambiente).

Il Bilancio rappresenta poi l’occasione per un approfondimento con la Direzione Generale Sanità e Politiche Sociali della Regione Emilia-Romagna, per fare una stima degli effetti sulla salute in conseguenza delle scelte adottate, in coerenza a quanto la stessa Unione Europea declina nella Strategia per l’ambiente e la salute e nel relativo Piano d’Azione.