• Articolo , 29 aprile 2011
  • OPTIBODY, 10 organizzazioni vogliono migliorare la sicurezza degli EV

  • Migliorare la sicurezza passiva dei veicoli elettrici senza dimenticare l’importanza di ottenere buone prestazioni ed alti standard di efficienza. Grazie al progetto europeo OPTIBODY gli esperti puntano ad una mobilità ancora più sostenibile

(Rinnovabili.it) – Nasce con il fine di migliorare la sicurezza passiva dei veicoli elettrici il progetto europeo *OPTIBODY*, che ha ottenuto una disponibilità economica di 3 milioni di euro. I partner dell’iniziativa, dopo l’approvazione ottenuta a Bruxelles, si riuniranno presto a Saragozza dove i responsabili appartenenti a 10 differenti organizzazioni di Spagna, Italia, Polonia e Svezia si confronteranno decidendosi sul da farsi. Grazie al fondo sarà possibile portare avanti una ricerca intenta a trovare una soluzione strutturale modulare dell’architettura per furgoni e camion alla ricerca di più elevati standard di sicurezza.
In uno scenario futuro, in cui le vetture elettriche saranno in numero nettamente superiore rispetto ad oggi, garantire degli spazio di ricarica delle batterie andrà a migliorare la fiducia e la sicurezza dei veicoli stessi dapprima concentrandosi su furgoni e autocarri leggeri per poi passare all’applicazione su altri veicoli.

Entro 10-15 anni infatti l’agenzia Internazionale dell’energia prevede una significativa presenza su strada di veicoli ad alimentazione alternativa che interesserà tutto il pianeta, per questo la ricerca andrà man mano concentrandosi su nuove tecnologie che, oltre alla sicurezza, saranno in grado di migliorare l’efficienza e le prestazioni dei veicoli. Acquisendo maggiore libertà di design, integrando le tecnologie come celle a combustibile con veicoli ibridi e a batteria si aprono per il comparto nuove strade di sviluppo futuro, andando a creare nuove opportunità di mercato non solo per le aziende automobilistiche ma anche per le imprese che si occupano della fabbricazione delle diverse componenti.
Attualmente limitato alle sole aree urbane l’utilizzo di veicoli elettrici punta a divenire un’abitudine per i consumatori, che un domani saranno in grado di ricaricare le batterie dei propri veicoli senza difficoltà lavorando sulla realizzazione di nuove infrastrutture per avere presto sulle strade veicoli che siano sì più sicuri, ma altamente efficienti e con un’autonomia maggiore rispetto agli attuali mezzi in commercio.