• Articolo , 22 settembre 2008
  • Ora è Genova che “Fa la cosa giusta”

  • Una tre giorni sostenuta da Regione Liguria, Provincia di Genova, patrocinata dal Comune di Genova e in collaborazione con Celivo, con dibattiti, oltre 70 stand, e laboratori per tutti i cittadini, a partire dai più piccoli

“Fa la cosa giusta”, la fiera del consumo critico e degli stili di vita sostenibili è pronta a sbarcare nell’Area del Porto Antico di Genova dal 22 al 26 settembre. Dopo Milano, Trento, Piacenza, Torino e Parma tocca ora al capoluogo ligure trasformarsi nella capitale italiana delle economie sostenibili. La tre giorni, non soltanto mostra-mercato ma anche spazio di dibattito e di presentazione di buone pratiche pubbliche, è come sempre resa possibile grazie all’iniziativa di alcune realtà della società civile, dell’associazionismo, dell’ambientalismo, del commercio equo e solidale e dei consum-attori della città in collaborazione con Terre di Mezzo Eventi, che ha ideato l’iniziativa. Nove sezione tematiche per comprendere tutte “aree dell’essere” della vita quotidiana (Abitare, Nutrirsi, Vestirsi, Divertirsi, Informarsi, Risparmiare, Viaggiare, Partecipare, Governare), all’interno delle quali saranno presenti espositori di 14 categorie: Agricoltura Biologica e a “Km zero”; Associazioni e Reti; Bio-edilizia; Commercio Equo e Solidale; Eco-prodotti; Editoria e Promozione Culturale; Energie, Risparmio e fonti rinnovabili; Finanza Etica; Formazione e Comunicazione per la Sostenibilità; Gruppi d’acquisto e solidali; Riciclo e Riutilizzo; Software Libero e Information Technology Etica; Trasporti e Mobilità Sostenibile; Turismo Solidale