• Articolo , 18 ottobre 2010
  • Ortis: “La mobilità elettrica ha bisogno di una rete efficiente”

  • “Le Green Technologies: Cambia il tuo modo di muoverti!”, questo lo slogan che accompagna la quinta edizione del MobilityTech a cui ha preso parte il Presidente di Aeeg sottolinenado l’importanza della ristrutturazione della rete elettrica come solida base per lo sviluppo del trasporto elelttrico e delle energia rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Si è aperta stamane a Milano la quinta edizione di “MobilityTech”:http://www.mobilitytech.it/italian/index.php, la manifestazione annuale incentrata su trasporto, innovazione e sostenibilità ambientale che quest’anno porta lo slogan “Le Green Technologies: Cambia il tuo modo di muoverti!”, palcoscenico che permette alle aziende e agli operatori del settore di avere una vetrina internazionale e un’occasione di confronto su tecnologie e piani di sviluppo.
L’esposizione di auto elettriche e di altri mezzi di trasporto alternativi, dalle biciclette a pedalata assistita fino agli autobus fuel cell è stata inaugurata dando il via ad un tour a basse emissioni a bordo di veicoli esclusivamente low carbon provenienti da tutta Europa e messi a disposizione dei visitatori per la durata del Forum, che si concluderà domani 19 ottobre.
In occasione dell’inizio della manifestazione Alessandro Ortis, Presidente dell’Autorità per l’Energia, ha voluto mettere luce l’importante ruolo che la rete elettrica svolge all’interno del processo verso la mobilità elettrica e verso lo sviluppo della produzione di energia da fonte rinnovabile.
“Senza reti non si alimentano i veicoli e anche le energie rinnovabili: il solare, l’eolico e il geotermico, senza fili, non potrebbero essere sviluppate”, sottolineando come attualmente la ancora forte dipendenza dal petrolio renda difficile anche se non impossibile la conversione totale ai carburanti non fossili. “Occorre – ha proseguito – rendere il mix energetico sempre meno dipendente dal petrolio: oggi il 60% dell’utilizzo del petrolio è usato per i mezzi di trasporto”.