• Articolo , 30 maggio 2008
  • OXFAM International e UCODEP: insieme per la lotta alla crisi alimentare

  • Sensibilizzare l’opinione pubblica e i media sull’aumento dei prezzi degli alimenti e sollecitare una risposta immediata della comunità internazionale. Queste le premesse della manifestazione del 2 giugno a Roma

Oxfam International e Ucodep (Unità e Cooperazione per lo Sviluppo dei Popoli) sono pronti a mettere in atto la loro prima azione dimostrativa in Italia. L’evento è previsto per il 2 giugno, il giorno prima del vertice FAO, che si svolgerà nella capitale e che verterà su crisi alimentare, biocarburanti e cambiamento climatico. Lo scopo dei due gruppi è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica e i media sull’aumento dei prezzi degli alimenti. A questo proposito sarà rappresentato un simbolico tiro alla fune tra un benzinaio e un contadino, che si contendono pannocchie di mais, che è uno dei prodotti agricoli utilizzati per la produzione di biocarburanti, che sottraggono terreni alle coltivazioni tradizionali, contribuendo così all’aumento dei prezzi delle derrate. In una nota di Oxfam viene sottolineato come “l’aumento dei prezzi alimentari sia legato a diversi fattori. Tra questi, la maggiore domanda di derrate esercitata da Cina e India e da altri paesi emergenti; la crescita della popolazione mondiale; la maggiore domanda di biocarburanti; l’aumento dei prezzi del petrolio e dei fertilizzanti. Ci sono inoltre cause strutturali, come gli scarsi investimenti in agricoltura, la posizione dominante delle grandi multinazionali e l’inadeguatezza delle politiche agricole”.