• Articolo , 24 maggio 2010
  • Pakistan e Germania, alleati nel segno delle rinnovabili

  • Durante una conferenza nella città di Karachi, il console tedesco Christian Brecht ha annunciato l’intenzione di Berlino d’esportare anche nella nazione asiatica tecnologie e buone pratiche messe a frutto in patria per potenziare lo sviluppo locale dell’energia pulita

(Rinnovabili.it) – Una ha tecnologie, competenze e un’esperienza di tutto rispetto nel settore, l’altra ha voglia di costruire un futuro sostenibile tagliando drasticamente le emissioni inquinanti e sviluppando progetti energetici _green._ Sono Germania e Pakistan, due nazioni apparentemente lontane che ora, grazie all’energia prodotta da fonti pulite, sono più vicine che mai. A essere sicuro di questa nuova alleanza verde è stato oggi Christian Brecht, console generale della Repubblica Federale Tedesca nella città di Karachi, che ha illustrato in una conferenza il fortunato modello di sviluppo energetico della Germania, sottolineando come la strategia del paese europeo sia stata concentrata sullo sforzo di sviluppare sempre più energia da fonti rinnovabili, per passare dal 20% attuale al 30% nel 2020. Brecht ha così lanciato la proposta di far usare al Pakistan le conoscenze e le tecnologie tedesche per aumentare la produzione energetica nazionale. Lo stesso console tedesco ha sottolineato che, mentre le fonti convenzionali sono sempre più scarse, quelle pulite come vento, sole, mini idro e geotermia, saranno la vera scommessa futura.
Brecht ha annunciato che la Germania vuole impegnarsi ancora di più sul fronte della lotta al cambiamento climatico e per questo le autorità centrali tedesche stanno cercando di esportare in tutto il mondo le loro tecnologie e il loro know-how nel campo della produzione di energia pulita. Durante l’incontro di oggi, che ha aperto ufficialmente la strada alla collaborazione tra le due nazioni, è stato sottolineato come la Germania sia il più grande paese fornitore di turbine eoliche e componenti del mondo (37% su scala mondiale), che ospita numerose aziende specializzate nella progettazione e realizzazione di impianti eolici. Basti pensare che solo nel 2008 l’eolico tedesco ha generato un giro d’affari pari a 7,5 miliardi di dollari. Brecht, quindi, ha sottolineato come il Pakistan abbia un potenziale immenso per lo sfruttamento dell’energia solare. Potrebbe essere proprio questo settore a vedere la nascita anche in Pakistan di aziende specializzate, sostenute direttamente dalla Germania.