• Articolo , 15 aprile 2010
  • Pale in funzione per la prima centrale off-shore scozzese

  • La centrale di Robin Rigg, costruita dalla E.On dopo molte difficoltà, è riuscita a sviluppare una potenza di 180 megawatt

(Rinnovabili.it) – La prima centrale eolica off-shore della Scozia, realizzata nelle vicinanze della costa di Solway, è stata ultimata e le sue 60 turbine hanno iniziato la produzione di energia. A riferirlo il sito della BBc. Superati i ritardi che ci sono stati durante la realizzazione dell’impianto di Robin Rigg, la centrale è riuscita a sviluppare una potenza di *180 megawatt*, capace di soddisfare il fabbisogno energetico di circa 117 mila abitazioni.
Una grande soddisfazione per il via libera alla produzione di energia che è stata espressa anche da Michael Lewis, direttore per l’area europea del settore rinnovabili della società “E.ON”:http://www.eon-uk.com/, soddisfatto che l’impianto sia stato terminato e sia entrato in funzione.
“E’ un momento molto felice per noi – ha detto – soprattutto per il team di esperti che ha lavorato molto per arrivare fino a questo punto”.
Lewis ha poi aggiunto che ora il gruppo potrà pensare alla realizzazione di impianti anche più grandi “come quello di Humber Gateway, London Array e il nostro Round 3, sulla costa di Hastings, naturalmente mettendo a frutto l’esperienza che abbiamo sviluppato per realizzare la centrale di Robin Rigg”.