• Articolo , 14 aprile 2008
  • Panorama immobiliare: le case ecologiche valgono di più

  • L’ecologia si va affermando come il valore aggiunto delle abitazioni di domani. Sempre una fetta maggiore di Italiani presta attenzione ai sistemi per il risparmio e la produzione di energia nel momento in cui decide di acquistare un immobile

L’efficienza energetica premia gli immobili aumentandone il valore complessivo. Secondo quanto rivela l’ultima indagine dell’istituto di ricerca Scenari Immobiliari, infatti, un’abitazione dotata di sistemi finalizzati al risparmio energetico e di impianti per fonti rinnovabili acquista un valore maggiore rispetto alle case che non ne possiedono. E’ oramai un dato consolidato che le varie misure pensate per il risparmio e l’efficienza energetica siano in grado di portare ad una diminuzione dal 15 al 20% dei consumi domestici. Questi elementi vanno pertanto considerati sul valore complessivo dell’immobile, dove finiscono per incidere dal 3 al 10%. Una percentuale ancora bassa, ma che si prevede tenderà ad aumentare, compatibilmente con la spinta che le quotazioni delle case ecocompatibili stanno ottenendo in questi ultimi tempi. Nei prossimi cinque anni, nel settore residenziale, si prevede un ulteriore aumento della richiesta di abitazioni ecologiche, e quindi un maggiore plus valore di queste soluzioni. Nonostante non sia ancora una priorità, sono aumentate nell’ultimo anno le richieste per le abitazioni munite di questi impianti, e di conseguenza il loro valore è iniziato a salire. Giovani e professionisti sono per ora coloro che dimostrano d’avere una maggiore conoscenza e sensibilità verso queste tematiche, soprattutto a livello nel nord Italia, dove si prevede la domanda per questo tipo di case crescerà più che altrove, con un aumento dei prezzi che toccherà il 22%. Nelle regioni centrali invece l’incremento oscillerà tra il 7% e il 15%, mentre al sud tra il 4 e il 10%, poiché la domanda di abitazioni ecologiche è nettamente inferiore.