• Articolo , 11 luglio 2008
  • Parigi: un pallone volante mostrerà l’inquinamento cittadino

  • Arriva dalla Francia un’idea semplice per rendere immediata la comprensione della qualità dell’aria

Presto a Parigi anche i bambini saranno in grado di stimare l’intensità dell’inquinamento atmosferico dell’aria che li circonda. La società francese Aérophile ha annunciato il recente lancio di un particolare pallone aereostatico, noto come AERO30 AIRQUALITY, nel Parco André Citroën a Parigi; si tratta nello specifico di una mongolfiera dotata di appositi sensori in grado non solo di valutare i livelli di smog cittadino ma anche di renderli direttamente visibili cambiando il suo colore.
Riempito di 6000 metri cubi di elio e visibile da più di 20 km, AERO30 AIRQUALITY è destinato a svolgere una duplice funzione: sarà sia uno strumento eco-diagnostico, destinato alla sensibilizzazione dei cittadini nei confronti del tema inquinamento, sia un’attrazione turistica. I dati saranno raccolti in tutta la città tramite i sensori “Airparif” che valuteranno la quantità dei tre più pericolosi contaminanti (biossido di azoto, ozono e particolato) in atmosfera. Tre proiettori posti all’interno del pallone convertiranno poi i dati della qualità dell’aria in un cambiamento di colorazione: rosso per un livello di crisi, arancione per un alto inquinamento, giallo moderato e verde per indicare un’atmosfera pulita.