• Articolo , 28 aprile 2008
  • Parlamento UE: appuntamento alla Casa Bianca per parlare d’ambiente

  • L’eurodeputato Guido Sacconi in missione negli Stati Uniti per un confronto sui temi della dipendenza energetica e dei cambiamenti climatici

Il 10 aprile scorso il Parlamento europeo approvò la risoluzione proposta da Guido Sacconi, membro della Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare, per la promozione di un nuovo modello di sviluppo atto a ridurre i danni legati al surriscaldamento del pianeta. Ora la “missione” dell’eurodeputato prosegue oltreoceano. Sacconi, infatti, nella sua veste di presidente della Commissione speciale sui cambiamenti climatici del Parlamento europeo si trova ora negli Stati Uniti per parlare con i principali attori della vita politica ed economica americana riguardo le questioni ambientali e le politiche da adottare sui cambiamenti climatici. Una serie di incontri, che includeranno tra l’altro l’ambasciatore della UE presso gli USA, associazioni ambientaliste e istituzioni finanziarie come la Banca Mondiale ed il Global Environment Facility (organizzazione che investe nei paesi del terzo mondo in progetti di contrasto dei cambiamenti climatici e per il raggiungimento degli obiettivi fissati dalle Nazioni Unite). Gli appuntamenti coinvolgeranno anche il Presidente della Commissione di alto livello sull’indipendenza energetica ed i cambiamenti climatici, il Presidente di quella su Energia e commercio ed i responsabili della Commissione Ambiente e lavori pubblici e di quella Energia e risorse naturali. A concludere il viaggio sarà l’incontro alla Casa Bianca. Lo scopo di questa visita è quello di sensibilizzare i Parlamenti ed i Governi e spingere alla messa in pratica di strategie concrete in grado di concorrere al raggiungimento entro il 2012 degli obiettivi di Kyoto, e preparare al tempo stesso una sorta di Kyoto 2, illustrando gli obiettivi che l’Unione Europea ha già individuato.