• Articolo , 13 ottobre 2010
  • Parte “Mettere a fuoco il pianeta”

  • “Mettere a fuoco il pianeta” è la nuova collaborazione tra Legambiente e Librerie Feltrinelli. Un mese di iniziative in tutta Italia – dal 15 ottobre al 15 novembre – organizzate nei punti vendita Feltrinelli insieme all’associazione ambientalista, per sensibilizzare i cittadini sulla tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile. Il programma comprende incontri con autori, conferenze […]

“Mettere a fuoco il pianeta” è la nuova collaborazione tra Legambiente e Librerie Feltrinelli. Un mese di iniziative in tutta Italia – dal 15 ottobre al 15 novembre – organizzate nei punti vendita Feltrinelli insieme all’associazione ambientalista, per sensibilizzare i cittadini sulla tutela dell’ambiente e lo sviluppo sostenibile.
Il programma comprende incontri con autori, conferenze e dibattiti, proiezioni cinematografiche e animazioni per bambini. In libreria tutte le Feltrinelli d’Italia sarà allestito uno speciale “scaffale della sostenibilità” con video, riviste e libri sui principali temi d’interesse ambientale.
Per domenica 31 ottobre è prevista, inoltre, una raccolta fondi il cui ricavato verrà destinato alla piantumazione di alberi nel Comune di Acciaroli, nel parco nazionale del Cilento. Quel giorno, infatti,Librerie Feltrinelli destinerà 30 centesimi per ogni pezzo venduto al progetto di piantumazione.
La messa a dimora delle nuove piante è fissata l’11 novembre, in occasione della Festa dell’Albero di Legambiente, organizzata con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente.
La scelta di Acciaroli ha trovato immediatamente d’accordo tutti i partner dell’iniziativa. Questo perché in questa maniera non si aiuterà “solo” un’importante realtà naturalistica del sud, ma si ricorderà la figura di Angelo Vassallo, il sindaco di Pollica recentemente assassinato per il suo impegno ambientalista.

“I cambiamenti climatici ci richiedono scelte di vita consapevoli, il mondo è alla vigilia di cambiamenti profondi – dichiara Andrea Poggio, vice direttore nazionale di Legambiente -. Stanno cambiando l’economia e il mercato, le città, i quartieri, il nostro modo di abitare e di muoverci. Cambiano gli oggetti e le tecnologie, i beni e i servizi che usiamo tutti i giorni, gli alimenti, i materiali e le materie prime che usiamo, cambia l’uso dell’energia e le fonti a cui ci approvvigioniamo. Di conseguenza cambia anche la cultura ed ecco perché insieme a Feltrinelli abbiamo dato vita ad un programma di eventi sulla sostenibilità ambientale”.

L’attenzione ai temi civili e sociali – dichiara Carlo Feltrinelli, Presidente del Gruppo Feltrinelli – è parte integrante del nostro patrimonio genetico, sia della casa editrice che delle librerie, ed è al contempo l’oggetto stesso del nostro operare, che potremmo riassumere così: “Raccontare criticamente il mondo, per capirlo e cambiarlo. Possibilmente in meglio”. L’attenzione alla sostenibilità e al rispetto dell’ambiente è, tra tutti i temi sociali e civili, forse il più drammaticamente urgente e quello che riassume in sé tutti gli altri. E la scelta di destinare ad Acciaroli i fondi raccolti il 31 ottobre vuole testimoniare proprio questo: lottare per l’ambiente significa al contempo lottare per la giustizia e la legalità. L’incontro con Legambiente sta dando ottimi frutti, dalla coproduzione del documentario The Cove al grande lavoro fatto per questa rassegna. Ed è solo l’inizio.

Bari, Bologna, Firenze, Genova, Mestre, Milano, Modena, Napoli, Padova, Palermo, Roma, Torino sono le città dove si svolgeranno gli incontri di “Mettere a fuoco il pianeta”. Tra gli appuntamenti, la mostra fotografica Amazzonia arrosto, allestita da Greenpeace, proiezioni di film come The Cove, di Louie Psihoyos, gli incontri sul cibo e il commercio equo e solidale di Fai la spesa giusta e tanti incontri con gli autori: scrittori come Mauro Corona e Giulio Cavalli, studiosi/attivisti internazionali come Bill McKibben, Stewart Brand, Erik Assadourian del Worldwatch Institute, Gunter Pauli, e tanti autori italiani da Jampaglia e Molinari a Mario Tozzi, da Federico M. Butera a Fabio Salviato. Ma anche attività per bambini come i giochi in ecomais di Euroecological, la scoperta degli insetti con Eugea o quella delle fiabe ecologiche insieme a Ivan dell’Edera.

Un ringraziamento va agli sponsor, E.on Italia e Euroecological, che con il loro contributo hanno reso possibile questa rassegna. Così come un grazie va a Comieco e a Fairtrade per il loro apporto di idee e non solo.