• Articolo , 21 luglio 2010
  • Partite sereni! Con gli eco-consigli di IMQ

  • In vista della partenza per le vacanze estive l’Istituto Italiano del Marchio di Qualità ha dato qualche piccola regola per risparmiare in bolletta e non trovare brutte sorprese al rientro dalle ferie

(Rinnovabili.it) – Tutto pronto per la partenza di molti italiani verso le mete estive ma, ogni anno, poco prima di uscire di casa in tanti si distraggono proprio nel momento di staccare tutte le apparecchiature elettriche o chiudere i rubinetti di acqua e gas. Per questo IMQ – _Istituto Italiano del Marchio di Qualità_ – che rappresenta la più importante realtà italiana nel settore della valutazione della conformità (certificazione, prove, verifiche, ispezioni), ha pensato con la campagna _Partite Sereni_ di dare qualche eco-consiglio prima della partenza. Piccole regole che potranno garantire una vacanza in totale relax senza l’incubo di brutte sorprese per i vicini e in bolletta al ritorno.
Per quello che riguarda le apparecchiature collegate alla rete elettrica l’ideale sarebbe poter staccare direttamente l’interruttore generale, mettendo a completo riposo ogni elettrodomestico, soprattutto le luci di stand-by che continuano a consumare energia senza sosta anche durante la nostra assenza. Meglio scollegare anche frigoriferi e freezer, che vanno precedentemente svuotati e lasciati leggermente aperti affinché non si formino muffe nocive. Per il televisore occorre disconnettere anche il collegamento dell’antenna TV per evitare che un fulmine di un temporale estivo danneggi l’apparecchio. Nel caso in cui l’abitazione sia dotata di un impianto di allarme o un impianto elettrico di irrigazione delle piante, sarà opportuno accertarsi che non siano collegati all’interruttore generale e che dunque siano disattivati nel momento in cui vengono staccati.
IMQ ha poi pensato di dare anche alcuni piccoli suggerimenti per acqua e gas. Prima della partenza sarà necessario controllare che non ci siano perdite dei rubinetti e che su muri, soffitti e pavimento, prestando attenzione anche a controllare che non ci siano aloni di umidità, segno di perdite di tubature o infiltrazioni d’acqua.
Nel caso si decidesse di non chiudere la valvola principale dell’acqua, sarà bene chiudere i rubinetti di lavatrice e lavastoviglie. Non bisognerà, invece, assolutamente tappare lavabi e vasche: nel caso di una perdita dai rubinetti si genererebbe un allagamento. Per il gas la regola generale rimane quella di chiudere il rubinetto principale e facoltativamente i rubinetti del piano cottura e dello scaldabagno.