• Articolo , 13 maggio 2010
  • Patto dei Sindaci: l’esperienza della Provincia di Teramo protagonista a La Spezia

  • La Provincia di Teramo fa scuola a livello nazionale. Il modello utilizzato per promuovere e realizzare il propramma europeo “Patto dei sindaci” con l’obiettivo di ridurre del 20% le emissioni inquinanti in atmosfera e diffondere l’utilizzo di fonti energetiche alternative sarà raccontato domani a La Spezia dove, l’Enea, in collaborazione con gli organismi europei, ha […]

La Provincia di Teramo fa scuola a livello nazionale. Il modello utilizzato per promuovere e realizzare il propramma europeo “Patto dei sindaci” con l’obiettivo di ridurre del 20% le emissioni inquinanti in atmosfera e diffondere l’utilizzo di fonti energetiche alternative sarà raccontato domani a La Spezia dove, l’Enea, in collaborazione con gli organismi europei, ha organizzato una conferenza nazionale e ha invitato l’assessore all’Ambiente, Francesco Marconi, a illustrare le iniziative assunte.

“Patto dei sindaci e sviluppo energetico del territorio: il ruolo strategico dei Sindaci e delle Province” questo il tema della conferenza dove, insieme alla Provincia di Teramo, interverranno le Province di Milano e Genova.

“La Provincia di Teramo, accreditata dall’Europa come Struttura di supporto ai Comuni – commenta l’Assessore – sta svolgendo un ruolo strategico di orientamento e di affiancamento tecnico/amministrativo. Abbiamo già raggiunto l’importante traguardo di far aderire tutti e 47 i nostri Comuni al Patto; adesso siamo impegnati a supportare i Comuni nella redazione dei Piani di azione comunali. Due cose ci interessano in particolar modo: far conoscere ai cittadini gli impegni che ci siamo assunti; rendere partecipi e consapevoli le nuove generazioni per assicurare continuità al processo e far si che i giovani possano cogliere le opportunità offerte dalla green economy”.