• Articolo , 8 febbraio 2008
  • Pechino: la fame energetica si placa con il “vento”

  • La Cina ha prodotto nel 2007 un totale di 5.600 milioni di Kwh di energia eolica, pari ad un aumento del 95% rispetto all’anno precedente. A rivelare i dati del settore è oggi l’agenzia Xinhua

Con una produzione eolica di 5.600 milioni di kilowatt ora, nel 2007 la Cina ha superato se stessa, segnando ben un 95,2% in più rispetto al 2006. Lo comunica l’agenzia cinese Xinhua facendo riferimento a dati del settore. Un incremento di ventidue punti rispetto alle previsioni annuali, che fa sperare in proseguimento del trend, al punto da rinforzarne l’aspetto normativo. A favorire questa diffusione dell’eolico, secondo Zhang Guobao, vicedirettore della Commissione nazionale della Riforma e dello Sviluppo della Cina, sono state le misure prese dalla Commissione per appoggiare la promozione e lo sviluppo dell’energia eolica, che includono uno studio sulle risorse in questo campo, l’organizzazione di offerte per l’incentivazione dei grandi impianti e la promozione di un team nazionale di esperti. Al momento la Cina è il quinto Paese del mondo per capacità installata di energia eolica, anche se ancora lontana dalla Germania, il principale produttore grazie alla sua capacità di 20.620 milioni di Kwh. Il Governo cinese prevede di aumentare la propria capacità produttiva di 10 milioni di Kw nel 2015 e raggiungendo i 30 milioni entro il 2020.