• Articolo , 14 ottobre 2009
  • Pechino vuole raggiungere i 70 MW fotovoltaici entro il 2011

  • Ambizioni rinnovabili per il governo locale che ha recentemente lanciato un vasto programma cittadino di incremento delle fonti di energia pulita

(Rinnovabili.it) – Le grandi economie emergenti si sono dimostrate poco reattive sull’assunzione di obblighi climatici vincolanti ma in fatto di programmi dedicati allo sviluppo delle energie rinnovabili non temono confronti. E se l’India ha fatto parlare di sè in occasione del varo del vasto piano nazionale di solarizzazione noto anche come “Solar Mission”, la Cina non vuole essere da meno e dai 40 MW di capacità installata solare fotovoltaica del 2008 punta ai 2 GW per il 2011, riflesso della volontà congiunta tra potere centrale e imprese.
In questo contesto si colloca anche il programma sviluppato dal governo locale di Pechino per la promozione a livello cittadino dell’energia solare. Il proponimento annunciato dall’amministrazione è quello di riuscire ad istallare almeno 70 MW di impianti solari fotovoltaici nell’arco dei prossimi due anni, cinque dei quali sarà costituito da fotovoltaico integrato negli edifici. Il piano municipale punta in realtà ad un inserimento a più livelli delle fonti rinnovabili, tramite una serie di progetti dimostrativi da portare a compimento sempre entro il 2011. Quest’ultimi includeranno 3.000 eco-veicoli un incremento di 1,2 milioni di metri quadrati di pannelli solari termici, e 50 MW di nuova capacità da biomassa.