• Articolo , 8 novembre 2007
  • Pecoraro: nucleare ancora troppo insicuro

  • Bisogna investire sul solare, anche per contrastare il “caro greggio”. Chiusura verso il nucleare, almeno fino a quando sarà “insicuro”

Il Ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, oggi a Bologna per un incontro con gli studenti ha ribadito il proprio no al nucleare. “Il nucleare – spiega il ministro a margine dell’incontro promosso all’interno del Compa, il Salone europeo della comunicazione pubblica dei servizi al cittadino e alle imprese – si manifesta ancora come l’energia più insicura. Mi sembra positivo l’intervento di oggi di Bersani che ha detto chiaramente che il nucleare costa troppo ed è insicuro. Spero – continua Pecoraro – che dopo le parole di Bersani e le mie i pasdaran del nucleare in Italia pensino ad aiutarci e a lavorare su cose serie e vere piuttosto che ingannare gli italiani con fantasie nucleari”. In Italia, secondo il ministro dell’Ambiente “dobbiamo lavorare soprattutto sulla ricerca che garantisca sicurezza, senza scorie e radioattività. Quando ci sarà, e noi lavoriamo perchè ci possa essere, ci ragioniamo. Per ora l’investimento va fatto sul solare”. E soprattutto in questo momento in cui il costo del petrolio è in continuo aumento ed ha già toccato soglia 100 dollari a barile. (fonte AliceNews.it)