• Articolo , 3 novembre 2009
  • People Mover, una cintura solare per Bologna

  • Cinquemila metri di percorso per la people mover che collegherà la nuova stazione ferroviaria centrale all’aeroporto e che si alimenterà solo con l’energia del sole

(Rinnovabili.it) – E’ la proposta avanzata dallo studio di architettura Iosa Ghini Associati per il tessuto urbano di Bologna: un elegante sistema monorotaia, alimentato ad energia solare, che colleghi in circa sette minuti e mezzo di viaggio l’aeroporto Guglielmo Marconi al centro cittadino. A volere il People Mover l’Amministrazione Comunale che aveva proceduto alla pubblicazione di un bando di gara per l’affidamento della concessione al Consorzio Cooperative Costruzioni di Bologna (CCC).
Il progetto, che si è aggiudicato la vittoria, non sarà solo un miglioramento importante per il collegamento tra due punti importanti della città e un tassello nuovo della mobilità sostenibile cittadina ma fornirà anche infrastrutture destinate ad altri usi, vale a dire un passaggio pedonale vicino ai binari ed un sistema solare che corre lungo il lato sud della ferrovia. Ogni stazione, oltre all’istallazione dei moduli fotovoltaici destinati a catturare l’energia per la navetta, sarà avvolta da uno schermo di metallo ricoperto di vegetazione per proteggere i passeggeri da sole e pioggia e per aiutare a filtrare l’aria, fornendo un isolamento naturale.
Si prevede il completamento dell’iter approvativo ed il conseguente inizio lavori nell’estate/autunno del 2010. L’entrata in esercizio, a collaudi eseguiti, è prevista entro fine estate del 2013.