• Articolo , 22 luglio 2010
  • Per il DOE tetti bianchi su i suoi uffici contro il surriscaldamento

  • Il segretario all’Energia, Steven Chu, è pronto a fare da apripista negli States imbiancando tutte le superfici di copertura dei propri edifici federali e invitando gli altri dipartimenti a seguirne l’esempio

(Rinnovabili.it) – Non appena salito in carica come Segretario al Dipartimento dell’Energia, Steven Chu aveva pubblicamente invitato gli americani a contribuire attivamente alla lotta climatica dipingendo i propri tetti di bianco. Uno stratagemma tecnico preso così a cuore dal politico statunitense da avere deciso ora di dare per primo il buon esempio: oltre 350.000 metri quadrati di copertura a strutture e edifici del DOE impiegheranno rivestimenti speciali o dal colore chiaro per meglio riflettere la luce solare e dunque contribuire a migliorare l’efficienza energetica, riducendo i costi di raffreddamento e le emissioni di carbonio associate. “I _cool roofs_ sono uno dei modi più veloci e meno costosi con cui possiamo ridurre le nostre emissioni di carbonio globali e iniziare il duro lavoro di rallentamento del cambiamento climatico”, ha dichiarato Chu. “Attraverso la dimostrazione diretta dei benefici dei tetti bianchi sulle nostre strutture, il governo federale può condurre la nazione verso l’adozione di pratiche più sostenibili, riducendo l’impronta nazionale e assicurando un risparmio per i contribuenti”.
Il segretario ha anche inviato una lettera ai capi delle altre agenzie federali incoraggiandoli ad adottare misure analoghe per il loro uffici e edifici e offrendo un supporto aggiuntivo attraverso la pubblicazione di “Guidelines for Selecting Cool Roofs”:http://www1.eere.energy.gov/femp/pdfs/coolroofguide.pdf. Infine, il DOE sta espandendo la propria attività di ricerca nel settore tramite protocolli di sperimentazione avanzata e la messa a punto di nuovi materiali di copertura a elevate prestazioni.