• Articolo , 2 febbraio 2010
  • Per Siemens spese ‘rinnovabili’ in India

  • Siemens AG prevede di raddoppiare gli investimenti annuali nella nazione asiatica entro il 2012, espandendo la propria posizione come fornitore di infrastrutture energetiche rinnovabili e traendo vantaggio della rapida crescita economica del paese.

(Rinnovabili.it) – Il gruppo industriale tedesco Siemens ha annunciato nuovi investimenti diretti in India, ben 16 miliardi di rupie, ossia 250 milioni di euro, principalmente focalizzati sulle fonti rinnovabili e le tecnologie energetiche.
Parte di una strategia più ampia per espandere la propria posizione come fornitore di infrastrutture rinnovabili, il gruppo ha stanziato, in tal senso, cinque miliardi di rupie per realizzare una fabbrica di turbine eoliche da destinare all’affamato mercato energetico che dovrebbe essere pronta entro il 2012.
“Come molte altre nazioni in tutto il mondo, l’India è di fronte ad una rivoluzione verde. Mettiamo i prodotti e le soluzioni per il Paese e vogliamo ampliare ulteriormente la nostra posizione come fornitore di infrastrutture di verde in India”, ha detto Peter Loescher Presidente e CEO di Siemens AG, a Nuova Delhi.
Si tratta di cogliere il momento migliore: il paese asiatico soffre ancora oggi di una carenza acuta di energia. Circa il 30% della popolazione attualmente non ha accesso all’elettricità e in risposta al problema il governo indiano prevede di aggiungere 150 GW alla rete nei prossimi sette anni, un importo pari a tutta la capacità installata in Germania, e portare il suo mix energetico da fonti rinnovabili a quota 20% entro il 2020, prestandosi, dunque, ad essere un ottimo mercato per gli investimenti stranieri.