• Articolo , 24 settembre 2010
  • Per un futuro green gli Usa pensano a nuovi standard di efficienza

  • Qualora il progetto americano di imporre nuovi target di consumo di carburante e nuovi meccanismi anti-emissioni andasse in porto, gli USA potrebbero risparmiare petrolio e denaro, salvaguardando il Pianeta dal riscaldamento globale e lasciando ad altri il ruolo di paese tra i più inquinanti al mondo

(Rinnovabili.it) – Gli Stati Uniti cercano soluzioni per alleggerire la propria posizione che li piazza su uno dei gradini più alti del podio dei maggiori paesi inquinatori a livello mondiale. La strategia per riuscire nell’intento consisterebbe in nuovi standard di efficienza per i carburanti da accostare a meccanismi di riduzione dell’inquinamento globale legati al comparto trasporti, puntando il dito soprattutto contro automobili e autocarri. In questo il modo il Paese pensa di riuscire ad alleggerire il carico di emissioni prodotte, con un risparmio stimato in circa 100 miliardi di dollari procedendo alla riduzione dell’impiego di petrolio nell’ordine dei 44 miliardi di galloni entro il 2030. I dati provengono da un’analisi condotta dall’ “Union of Concerned Scientists and the Natural Resources Defense Council”:http://www.environmentamerica.org/uploads/e8/33/e833db260c2bc01ad62f06bbcec87b76/UCS.NRDC-State-by-State-Consumer-Savings-9.23.10.pdf ottenuti calcolando i benefici che potrebbero ottenersi alzando il rendimento medio del carburante entro il 2025.
“Lo spostamento di automobili meno inquinanti e più efficienti è una tripla vittoria per l’economia dell’America, per la nostra sicurezza energetica e per l’ambiente” ha detto Alex Wall, Global Warming Associate dell’Environment America. “L’amministrazione Obama ha un’occasione storica per rendere le automobili più efficienti affinché percorrere circa 100 km con 5 litri di carburante diventi la norma anziché l’eccezione alla regola, per questo esortiamo il Presidente a cogliere l’opportunità”. In questo modo, secondo le stime contenute nella ricerca, si dovrebbe ottenere un risparmio di emissioni calcolato in circa 465 milioni di tonnellate metriche nel 2030.
“L’ingegno americano ci ha dato le tecnologie di cui abbiamo bisogno per rendere le nostre automobili molto più pulite e più efficienti”, ha dichiarato Wall. “Fissando standard di efficienza del carburante maggiori e norme anti-inquinamento che mettano queste tecnologie in azione, l’amministrazione Obama può continuare a progredire verso un’economia più forte e un pianeta più sano”.