• Articolo , 6 aprile 2010
  • Perù: 26 progetti verdi dal valore di 1 mld di dollari

  • Il governo peruviano punta a portare nel proprio mix energetico oltre 400 MW rinnovabili entro il 2012, grande passo avanti del Paese sud americano nella strategia di diversificazione delle fonti

(Rinnovabili.it) – Il Paese possiede un vasto potenziale energetico “green” e con questa convinzione il Governo peruviano, attraverso il suo ministro per l’Energia Pedro Sanchez, ha annunciato la firma dell’Acta de Compromiso, ossia l’Atto di Impegno per dei contratti di fornitura elettrica da risorse rinnovabili siglati con diverse aziende nazionali ed estere. A quest’ultime il compito entro il 2012 di realizzare oltre una ventina di progetti di sfruttamento delle fonti ecoenergetiche della nazione andina.
Nello specifico i contratti, dalla durata ventennale, prevedono a monte la realizzazione di tre parchi eolici, quattro impianti fotovoltaici, due centrali a biomassa e 17 istallazioni idroelettriche su piccola scala, per una capacità totale di 411,7 MW generando circa il 9% dell’attuale domanda nazionale.
Una mossa importante per diversificare il proprio mix energetico – spiega il ministro – e che porterà a circa un miliardo di dollari di investimenti.
Tra le società che si sono aggiudicate i lavori T-Solar, Solarpack, Agroindustrial Paramonga e Wind Energy alla quale andrà la realizzazione di due wind farm, una a Talara (Piura) e un’altra a nord di Trujillo (La Libertad). Ma per il comparto eolico Sanchez parla di prospettive ulteriormente in rialzo con stime che riportano un potenziale da sfruttare di oltre 22.000 MW.