• Articolo , 6 luglio 2009
  • Pesca, puntare sull’idrogeno

  • Si è svolto sabato scorso nella sala consiliare del Comune di Monopoli il convegno “La pesca e il solare idrogeno – Le opportunità del F.E.P e della finanza di progetto”, promosso dall’Assessorato alle Attività Marinare, Portuali e Relative Infrastrutture con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Bari, Federazione Nazionale delle Imprese di Pesca e […]

Si è svolto sabato scorso nella sala consiliare del Comune di Monopoli il convegno “La pesca e il solare idrogeno – Le opportunità del F.E.P e della finanza di progetto”, promosso dall’Assessorato alle Attività Marinare, Portuali e Relative Infrastrutture con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Bari, Federazione Nazionale delle Imprese di Pesca e l’Associazione Nazionale Autonoma Piccoli Imprenditori della Pesca.
L’uso dell’idrogeno al posto dei prodotti di derivazione petrolifera può rappresentare il futuro del settore della pesca. Dal convegno è emersa l’idea di poter utilizzare un meccanismo che consenta all’energia meccanica di produrre calore da conservare in un accumulatore quando necessita energia. E su questo punto l’Assessore Pierantonio Munno ha annunciato la disponibilità di due motopescherecci alla sperimentazione
“Sono contento per la chiarezza con cui è emersa la praticità e l’utilità di poter applicare la tecnologia dell’idrogeno al settore pesca, prevedendone tutti i benefici conseguenti”, dichiara dall’Assessorato alle Attività Marinare, Portuali e Relative Infrastrutture Pierantonio Munno. Che sottolinea: “Dal convegno è emersa la concreta possibilità di attuare ciò attraverso un’adeguata sperimentazione. Per questo auspichiamo atti concreti da parte degli eventuali soggetti attuatori”.
Infine, l’Assessore Munno ringrazia l’Assessore regionale Onofrio Introna, il presidente dell’Autorità Portuale del Levante Francesco Mariani, il professore ordinario dell’Università “La Sapienza” di Roma Vincenzo Naso e il Direttore Generale di Federpesca Luigi Giannini.