• Articolo , 16 luglio 2008
  • Petrolio in calo, carburanti rialzo record

  • Scende il greggio da due giorni consecutivi, ma i carburanti alla pompa non accennano a fermarsi. Nella loro corsa oggi benzina e gasolio toccano 1,56 euro

Altra giornata non buona per gli automobilisti che al distributore hanno visto il prezzo della benzina e del gasolio segnare un nuovo record, alzandosi fino a 1,560 euro al litro. Il via al ritocco dei prezzi consigliati ai gestori è stato questa volta della Shell, almeno secondo quanto riferiscono fonti e voci che si sono rincorse su internet. Ovviamente arriveranno rialzi anche per tutte le altre marche di carburanti per le quali sia benzina verde che diesel sono ora tra 1,554 e 1,559 euro.
Così la spesa per un “pieno” di un’auto di media cilindrata è arrivata a circa 78 euro.
Sul fronte dei mercati il prezzo del petrolio invece cala e di parecchio. A New York il “Light crude” perde ben 6 dollari scivolando fino a 132,74 dollari al barile. Anche ieri era stata una giornata in discesa con un perdita addirittura di oltre 10 dollari e una chiusura in recupero. Le scorte statunitensi di petrolio della settimana sono cresciute imprevedibilmente provocando il calo del costo. Ora le riserve USA, si attestano a 3 milioni di barili su 296,9 milioni di barili, contro un atteso calo di 2,1 miloni di barili.