• Articolo , 14 luglio 2010
  • Phantom Eye, in volo per 96 ore grazie all’idrogeno

  • I test partiranno dal 2011 ma le previsioni fanno sperare in un record di volo ad idrogeno di ben 4 giorni senza sosta per Phantom Eye, il velivolo telecomandato ideato e realizzato dalla Californiana Boeing

(Rinnovabili.it) – La rivoluzione dell’idrogeno sembra essere sempre più vicina a cambiare quello che è il tradizionale modo di volare. E’ stato infatti presentato l’aereo spia telecomandato della “Boeing”:http://www.boeing.com/ che, alimentato elettricamente con fuel cell a idrogeno, è in grado di volare senza il bisogno di tappe per il rifornimento per circa 4 giorni.
Il velivolo, battezzato *Phantom Eye*, sarà in grado, durante i test che verranno effettuati nel 2011, di viaggiare all’altitudine di ben 20mila metri spinto da due motori a quattro cilindri da 150 cavalli ciascuno, a supporto di una apertura alare di 46 metri.
“Abbiamo volato con Condor (il precedente velivolo da ricognizione della compagnia) per 60 ore consecutive nel 1989 utilizzando carburante tradizionale, e questo era il record”, ha riferito Chris Haddox della Boeing Phantom Works. “Adesso stiamo parlando di 96 ore”. Le speranze della società si riversano nella ricerca di soluzioni che rendano l’idrogeno sempre più accessibile, abbassando così i costi della tecnologia che al momento ha un limitato impiego proprio a causa dell’onerosità.