• Articolo , 1 aprile 2009
  • Piano Casa: condomini a rischio esclusione dall’incentivo cubatura

  • Limiti sulla volumetria per usufruire del premio cubatura. Condizione unica affinche le palazzine possano rientrare nei requisiti del Piano Casa.

Case mono e bifamiliari uniche beneficiarie dell’aumento del 20% della cubatura in vista di interventi di efficientamento energetico, e del 35% in caso di abbattimento e ricostruzione secondo criteri di bioedilizia, risparmio energetico e risparmio idrico. Questo quanto previsto dal provvedimento del Governo per quanto riguarda il settore dell’edilizia, esteso però anche a tipologie a carattere diverso, come palazzine con molteplici appartamenti a patto che la volumetria complessiva della singola unità abitativa non superi i 1000 m3. Pannelli solari, fotovoltaico e recupero e riutilizzo dell’acqua piovana in sistemi duali di distribuzione idrica all’interno e all’esterno dell’organismo edilizio rischiano quindi di rappresentare interventi non destinati ad oltre 15 milioni di condomini disseminati sul territorio italiano. In ogni caso resta competenza delle Regioni e dei Comuni la scelta di escludere alcune aree dagli interventi di ristrutturazione e allargamento.