• Articolo , 15 novembre 2007
  • Piemonte: il fotovoltaico fa il bis

  • Quattro nuovi progetti nel campo delle rinnovabili, capaci di ridurre consumi e costi energetici con risvolti positivi per l’ambiente

La Giunta regionale del Piemonte compie un passo in avanti in materia di efficienza energetica e tutela ambientale attraverso i progetti presentati da RSA s.r.l. di Balangero, Baricalla S.p.A., Cooperativa Sociale Arcobaleno e Gruppo Abele di Torino per la realizzazione di impianti fotovoltaici. “Abbiamo deliberato di stanziare 3,1 milioni di euro – dice Nicola de Ruggero, assessore all’Ambiente e all’Energia – per sostenere economicamente con prestiti a tasso zero, nell’ambito di un fondo rotativo, alcuni interventi che perseguono obiettivi di utilizzo dell’energia rinnovabile e scopi formativi. Oggi la valenza strategica delle energie rinnovabili sotto gli aspetti ambientali ed economici è assolutamente indispensabile. Per questo in Piemonte dobbiamo incentivare la diversificazione delle risorse e l’incremento dell’utilizzo di impianti a biomassa, solari termici, fotovoltaici, ed in misura ridotta, anche per salvaguardia dell’ecosistema dei fiumi, idroelettrici”. Tra i progetti sostenuti dalla Giunta, l’installazione di impianti fotovoltaici di grandi dimensioni in aree ambientalmente degradate come l’ex miniera di amianto di Balangero e Corio e la discarica di Barricalla a Collegno. I programmi comporteranno in totale la produzione di 3,8 MW in più rispetto alla attuale potenza fotovoltaica oggi installata in Piemonte (3,5 megawatts). (Fonte www.regione.piemonte.it)