• Articolo , 23 aprile 2008
  • Piemonte; pm10 in calo, lo sostiene assessorato

  • Polveri sottili in calo in Piemonte, nell’ultimo inverno: la concentrazione di pm10 è scesa del 19,4% rispetto a due anni fa, i giorni di superamento della soglia massima sono calati del 22,7%. Lo sostiene l’assessore regionale all’Ambiente, Nicola de Ruggiero, presentando i dati raccolti in 40 centraline dell’Arpa (agenzia regionale di protezione ambientale). “Il dato […]

Polveri sottili in calo in Piemonte, nell’ultimo inverno: la concentrazione di pm10 è scesa del 19,4% rispetto a due anni fa, i giorni di superamento della soglia massima sono calati del 22,7%. Lo sostiene l’assessore regionale all’Ambiente, Nicola de Ruggiero, presentando i dati raccolti in 40 centraline dell’Arpa (agenzia regionale di protezione ambientale). “Il dato – afferma de Ruggiero – e’ abbastanza omogeneo su tutto il territorio ed è una conferma della bontà delle politiche adottate per favorire i pedoni, l’uso della bicicletta e del trasporto pubblico. La media invernale delle pm10 tra il 2007 ed il 2008 “è scesa a 50,5 microgrammi ogni metro cubo rispetto ai 62,6 dell’anno precedente. E mediamente – osserva de Ruggiero – i giorni di superamento della soglia, fissata dall’Oms a 50 mcg/mc, sono stati 21 in meno per ogni centralina”. La Regione Piemonte “sta lavorando – ricorda l’assessore all’Ambiente – al rinnovo dei mezzi pubblici ed alla riduzione del costo degli abbonamenti di studenti e lavoratori che utilizzano i mezzi pubblici, al quale si aggiunge lo sgravio fiscale del 19%, al fine di rendere più appetibile l’uso del trasporto pubblico”.