• Articolo , 14 aprile 2009
  • Playenergy: studenti a scuola di vela ed energie rinnovabili

  • In Toscana sono 300 le scuole coinvolte per un totale di oltre 30.000 studenti

Un corso di vela di una settimana nel villaggio Valtur di Capo Rizzuto (KR), immersi nella splendida natura della costa ionica. Il sogno di qualsiasi studente italiano da domani fino al 30 aprile potrà diventare realtà con alcuni semplici clic e un po’ di fortuna.
Nell’ambito della nuova edizione di PlayEnergy, il concorso che Enel dedica al mondo della scuola di ogni ordine e grado e che da quest’anno è internazionale, gli studenti delle classi iscritte alla grande manifestazione Enel potranno infatti partecipare dal 15 al 30 aprile ad una simpatica prova sul portale http://playenergy.enel.com: si tratta di 4 test on line dedicati al mondo della vela e delle energie rinnovabili che, se superati, attribuiranno agli studenti un patentino virtuale. Tra tutti i partecipanti, che avranno ottenuto il patentino virtuale entro il 30 aprile, verranno estratte due classi vincitrici che avranno la fortuna di prendere parte al corso presso il Villaggio Valtur di Capo Rizzuto: una settimana in cui i ragazzi potranno apprendere gli elementi fondamentali della navigazione grazie ad un’imbarcazione ideale per i primi approcci con la vela il cui nome è Optimist, un motoscafo maneggevole e pratico inventato da Clark Mills.
Per le scuole iscritte al concorso è un’occasione da non perdere, che si aggiunge ai già ricchi premi in palio per i vincitori del concorso generale il cui tema è “Cercasi eco-idee per la tua città”: entro la fine di aprile gli studenti dovranno presentare progetti che, in modo originale e attendibile, propongano idee per migliorare la vita di ogni giorno salvaguardando l’ambiente e il futuro. Giurie regionali e nazionali – composte da personalità del mondo istituzionale, scolastico e dei media – selezioneranno i migliori elaborati che verranno premiati durante un grande evento finale a Roma, vera occasione di incontro e scambio per tutti i ragazzi che aderiranno al concorso. È per questo che gli studenti hanno accolto con entusiasmo questa ulteriore chance, che dà loro la possibilità di “conquistare” una settimana divertente e utile in un contesto bellissimo, qual è la costa ionica, e di aumentare le conoscenze e la sensibilità in materia di energie rinnovabili.

In Toscana sono oltre 300 le scuole coinvolte in “Play Energy 2009” per un totale di oltre 30.000 studenti. Complessivamente, partecipano 6.000 scuole in Italia, 2.000 nel resto del mondo per un totale di oltre 500.000 studenti.