• Articolo , 23 settembre 2010
  • POIn, nuove opportunità ‘energetiche’ per piccoli Comuni e borghi antichi

  • Dal Ministero dell’Ambiente l’opportunità per i Comuni di Calabria, Campania, Puglie e Sicilia di presentare proposte per interventi di efficientamento energetico dei palazzi comunali. Priorità alle strutture di pregio architettonico

(Rinnovabili.it) – Il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, nell’ambito del “POIn”:http://www.poienergia.it/ (Piano Operativo Interregionale) Energie Rinnovabili e Risparmio Energetico 2007-2013, ha pubblicato un nuovo “avviso”:http://www.poienergia.it/index.php?option=com_content&view=article&id=339:avviso-pubblico-per-piccoli-comuni-e-borghi-antichi&catid=51:primo-piano&Itemid=1 pubblicato dedicato ai Comuni italiani fino a 15mila abitanti, compresi i borghi antichi, affinché presentino domanda, entro l’8 novembre prossimo e nei modi elencati nell’ “Avviso Pubblico”:http://www.minambiente.it/opencms/export/sites/default/archivio/bandi/poi_avviso_pubblico.pdf, per ottenere finanziamenti a favore della realizzazione di interventi di efficientamento energetico da effettuarsi negli edifici comunali di Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. Nello specifico, come si legge nel comunicato diffuso dal Ministero, i Comuni dovranno presentare “Manifestazioni di interesse nell’ambito delle linee di attività 2.2 _interventi di efficientamento energetico degli edifici e utenze energetiche pubbliche o ad uso pubblico_ e 2.5 _interventi sulle reti di distribuzione del calore, in particolare da cogenerazione e per teleriscaldamento e teleraffrescamento_.
Questa possibilità farà in modo che possano essere sperimentate nuove forme di efficienza energetica, dando priorità agli edifici di pregio architettonico, importanti dal punto di vista sia culturale che territoriale, in modo da ridurre i consumi energetici provvedendo ad ottenere benefici sia economici che ambientali.