• Articolo , 10 settembre 2009
  • Polight, network specializzato nell’edilizia sostenibile

  • A Torino è stato presentato il nuovo Polo dell’economia sostenibile, coordinato da Environment Park, a cui hanno già preso parte 93 tra imprese, istituti di ricerca e atenei

(Rinnovabili.it) – Nasce Polight, polo d’innovazione nel settore dell’architettura sostenibile e dell’idrogeno, guidato da Environment Park di Torino e parte di uno dei 12 centri specializzati nello sviluppo di tecnologie all’avanguardia nel campo della sostenibilità ambientalea cui la Regione Piemonte destinerà i 60 milioni di euro stanziati neii fondi POR-FESR 2007-13 .
Con lo scopo di andare incontro alle esigenze del nuovo mercato energetico applicato all’edilizia, e per rispondere alla forte richiesta di ristrutturare e edificare ex-novo secondo metodi eco–efficienti, le 93 imprese,istituti di ricerca e Università aderenti, sotto il cordinamento dell’Environment Park di Torino, potranno condividere il proprio know-how e sviluppare tecnologie competitive che si adattino alla domanda attuale del mercato.
In aggiunta, tra le diverse iniziative che si snoderanno grazie all’alta professionalità di questi team di lavoro, si daranno seguito a progetti volti all’implementazione di dispositivi domotici a favore quindi del risparmio di produzione del calore e dell’illuminazione nei palazzi, e alla messa a punto di sistemi per migliorare le prestazioni di alcune tipologie di materiali.
Il valore aggiunto che il mercato dell’edilizia sostenibile acquisirà, spiega Andrea Bairati, l’assessore all’Innovazione della Regione Piemonte, “sta nella qualità delle imprese che aderiscono al Polo dell’idrogeno e dell’architettura sostenibile”. “Si conferma”, continua Bairati, “ la vivacità di un settore, quale quello delle energie rinnovabili, su cui la Regione si impegna a 360 gradi con investimenti complessivi superiori a 270 milioni di euro dei Fondi europei di sviluppo regionale”.