• Articolo , 30 aprile 2009
  • Politecnico di Zurigo: entro il 2050 la CO2 a -50%

  • E’ questo l’obiettivo da raggiungere, secondo i risultati di uno studio dell’istituto di ricerca svizzero. Ma siamo già in ritardo

(Rinnovabili.it) – Una nuova ricerca, apparsa sull’attuale numero della rivista Nature, dimostra che per avere almeno tre possibilità su quattro di vincere la lotta al cambiamento climatico, le emissioni non dovrebbero superare 1000 miliardi di tonnellate di CO2 tra il 2000 e il 2050. Purtroppo un terzo di questa entità è già stata utilizzato.
A questa conclusione è giunto uno studio internazionale al quale hanno partecipato i ricercatori del Politecnico di Zurigo.
Quindi entro il 2050 le emissioni di anidride carbonica dovrebbero risultare la metà di quelle attuali, per scongiurare pericolose conseguenze sul clima.
Fino ad oggi sono più di cento i paesi favorevoli a limitare a non più di due gradi l’aumento della temperatura globale, rispetto alla situazione esistente prima del 1900, come ha ribadito la Scuola Politecnica federale di Zurigo.
Questi gli obiettivi su cui si concorda, ma le opinioni su quali metodi e su quali strumenti utilizzare per raggiungerli sono però ancora molto diversi, anche in merito alla loro rapidità per tagliare così drasticamente le emissioni di gas ad effetto serra.