• Articolo , 29 aprile 2011
  • Pompe di calore: per aumentarne la vita ridurne le dimensioni

  • Un team di ricercatori norvegesi sostiene d’aver sviluppato una nuova pompa di calore in grado di durare 10mila anni, contro una vita media di 10-20 anni

(Rinnovabili.it) – Anche la tecnologia green mira all’eternità. Un team di ricercatori dell’Università di Stavanger in Norvegia (USN) e l’Università di Oslo stanno testando un nuovo tipo di pompa di calore termoelettrica, in grado di durare, sostengono, praticamente a tempo indeterminato, contro i 10-20 anni di quelle attualmente sul mercato. Il dispositivo consiste in realtà in una pompa di calore in miniatura dalle dimensioni di un millimetro cubo. I vantaggi più importanti sono la possibilità di regolarne dimensioni e forma, oltre ad una maggiore longevità. Ed è anche ambientalmente sostenibile”, spiega Jan Kåre Bording ingegnere presso l’Università di Stavanger. Il segreto è nel design: il mini dispositivo è composto di un solo pezzo in metallo rendendosi più resistente all’usura ed in grado di *funzionare per 10mila anni*. Naturalmente per riscaldare una casa sarebbero necessarie migliaia di queste pompe, che tuttavia proprio grazie alle loro dimensioni e alla loro modularità potrebbero essere disposti in una matrice per creare un’unità più grande o collocate in luoghi diversi essendo possibile istallarle praticamente in qualsiasi parte dell’edificio. “Non vogliamo una grande stufa a legna in mezzo alla casa, come ai vecchi tempi. Meglio fonti di calore di piccole dimensioni”, ha detto lo scienziato.