• Articolo , 7 settembre 2010
  • Porte aperte fino a venerdì per Zeroemission Rome 2010

  • Si inaugura oggi, presso la Nuova Fiera di Roma, la manifestazione internazionale dedicata all’efficienza energetica, alla sostenibilità ambientale e allo sviluppo delle fonti rinnovabili. Un importante appuntamento a cui prederanno parte 500 espositori in un’area di 35mila quadrati che ospiterà circa 68 sessioni congressuali e più di 400 relatori

Il conto alla rovescia per dare il via al grande evento dedicato alle energie rinnovabili, alla sostenibilità ambientale, alla lotta ai cambiamenti climatici e all’emission trading è terminato. “Zeroemission Rome 2010”:http://www.zeroemissionrome.eu/it_zer/index_zer.asp apre oggi ufficialmente i battenti alla Nuova Fiera di Roma con un ricco calendario, fino al prossimo 10 settembre, di convegni e dibattiti e con la possibilità di visitare un’area di 35 mila metri quadrati che ospita più di 500 espositori. Sono, infatti, ben 68 le sessioni congressuali che si terranno fino al prossimo venerdì e che vedranno la presenza di un totale di 403 relatori in rappresentanza di istituzioni politiche italiane ed estere, enti locali e di ricerca pubblici e privati, associazioni di categoria, istituti bancari, società finanziarie e aziende.
I numeri, anche quest’anno, confermano il grande interesse che questo appuntamento internazionale, giunto alla sua sesta edizione, suscita tra gli operatori dei diversi comparti ma anche tra gli appassionati e i semplici curiosi.

Si parte oggi, fino al prossimo 9 settembre, con *_Eolica Expo Mediterranean 2010_* il Salone internazionale per l’energia dal vento, in cui vengono presentate soluzioni, tecnologie, prodotti e servizi per chi opera nel comparto dell’eolico. Saranno molte le proposte innovative che verranno presentate anche quest’anno nell’ambito dell’unica manifestazione in Italia a rappresentare l’intero settore dell’eolico che ha conquistato, per numero di espositori e visitatori, il terzo posto tra le manifestazioni di settore in Europa. Ad Eolica Expo saranno infatti presenti oltre 250 aziende (+30% rispetto al 2009), provenienti da 22 Paesi e dovrebbero partecipare all’evento circa 30.000 operatori, di cui il 30% esteri.
A partire da domani, mercoledì 8 settembre, i visitatori di Zeroemission Rome 2010 avranno la possibilità di prendere parte ad altri saloni di grande rilevanza dedicati al solare fotovoltaico, termico e a concentrazione, alla riduzione e alla cattura della CO2 e all’efficienza energetica. *_PV Rome Mediterranean_* – il Salone internazionale delle tecnologie fotovoltaiche per il Mediterraneo, arrivato quest’anno a festeggiare la sua quarta edizione, sarà l’occasione per fare il punto sullo sviluppo di questa tecnologia in Paesi strategici come quelli affacciati sul bacino del Mediterraneo. Gli innovativi scenari di mercato e le nuove prospettive occupazionali saranno solo alcuni dei temi al centro dei convegni organizzati nell’ambito del PV Rome Mediterranean a cui prenderanno parte i principali protagonisti, italiani ed esteri, di questo settore in forte sviluppo, che proporranno in questa particolare vetrina, le migliori soluzioni in termini di tecnologie, impianti, prodotti e servizi.

Sempre a partire dal prossimo 8 settembre fino a venerdì sarà in calendario anche il *_CSP Expo_* – il Salone internazionale delle tecnologie e dell’industria degli impianti solari termodinamici, un appuntamento unico nel nostro Paese, dedicato alle tecnologie e all’industria degli impianti solari termodinamici. CSP Expo, dopo il successo delle prime due edizioni, è diventato un vero e proprio punto di riferimento a livello internazionale per chi opera in questo settore, tanto da ospitare quest’anno sia Anest – l’Associazione Nazionale Energia Solare Termodinamica nata proprio durante l’edizione 2009 – sia Protermosolar (Asociación Española de la Industria Solar Termoeléctrica). E per chi desidera partecipare a incontri e dibattiti su riduzione delle emissioni inquinanti e impatto dei cambiamenti climatici, Zeroemission Rome mette a disposizione *_CO2 Expo_* – il Salone internazionale sui cambiamenti climatici, riduzione di CO2 e mercato dei crediti di carbonio, l’unica rassegna in Italia dedicata alle emissioni di gas serra e ai meccanismi per il loro contenimento.
Altri importanti focus riguarderanno poi anche le smart grids, l’energia verde e diversi settori di ricerca e sviluppo. Come il “convegno internazionale”:http://www.rinnovabili.it/il-punto-sugli-edifici-in-legno-per-il-clima-mediterraneo-403148 che *_Rinnovabili.it_* ha organizzato per il prossimo 9 settembre, dedicato a fare il punto sugli *_Edifici in legno per il clima mediterraneo_* . Un appuntamento pensato per chiunque voglia saperne di più sulle potenzialità energetiche e tecnologiche dell’edilizia in legno applicata alle nostre latitudini che vedrà la partecipazione, tra gli altri, del presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti Massimo Gallione, del professor Ario Ceccotti del CNR-IVALSA, e dei rappresentanti delle maggiori aziende che si occupano di edifici in legno (WolfHaus, Forest Punto Casa, Canducci-Kauffmann, Thoma).

Ma l’edizione 2010 di Zeroemission Rome non sarà solo dedicata a presentare tecnologie, innovazioni e a fare il punto sullo stato dell’arte dei diversi comparti delle rinnovabili. Sarà anche e l’occasione per fare mettere in contatto, non solo simbolicamente, il mondo delle aziende e quello di chi cerca lavoro in un settore che, nonostante la flessione della crisi, sembra avere reagito bene. Grazie a *_EnerJob_* – L’energia dà lavoro – per il secondo anno consecutivo ZeroEmission Rome ospita un punto d’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro in un settore nel quale si prevedono, nel 2030, oltre 20 milioni di occupati in tutto il mondo.
In più la rassegna prevede anche un’interessante iniziativa letteraria: con *_Incontro con gli autori_* , ZeroEmission propone una rassegna di libri di recentissima pubblicazione il cui sguardo è focalizzato su sviluppo sostenibile, fonti energetiche rinnovabili, privatizzazione del settore idrico e efficienza energetica. Da segnalare, infine, anche un particolare sguardo artistico su questa importante manifestazione dedicata alla promozione delle energie pulite e alla tutela dell’ambiente. Quello dei fotografi Pablo Balbontin e Luca Marinelli le cui immagini verranno presentate nell’ambito della mostra *_Smisurati Giganti_* organizzata da Anev e Legambiente per conoscere e discutere dell’integrazione dell’eolico nel paesaggio italiano.