• Articolo , 16 gennaio 2009
  • Portogallo: 250 ettari di fotovoltaico

  • Con una potenza di 46 MW a regime produrrà annualmente circa 93 milioni di kWh, assicurandosi il primato di impianto in silicio policristallino più grande al mondo

La società spagnola Acciona ha da poco inaugurato il maxi impianto solare nella città portoghese di Amareleja appartenente al comune di Moura, vicino al confine con la Spagna, che con i suoi 2.520 inseguitori e i 262.080 moduli in silicio policristallino, a conti fatti, è attualmente il fotovoltaico più grande al mondo. L’installazione ricopre una superficie di ben 250 ettari ed è stata realizzata nell’arco di solo 13 mesi con un investimento di 261 milioni di euro.
L’impianto ha una capacità di 46 MW e produrrà 93 milioni di kWh l’anno, sufficiente ad alimentare più di 30.000 famiglie portoghese ed evitare l’emissione in atmosfera di 89.383 tonnellate di anidride carbonica, con l’obiettivo inoltre di aumentarne ulteriormente la potenza fino a toccare i 150 MW. A regime la centrale di Amareleja contribuirà al raggiungimento degli obiettivi del Programma E4 per l’efficienza energetica e le energie rinnovabili approvato dal governo portoghese e degli impegni assunti dal paese in termini di riduzione delle emissioni gas a effetto serra.