• Articolo , 18 febbraio 2011
  • Postinauto, il carpooling italiano compie un anno

  • “Viaggi rosa”, sicurezza e costi alla portata di tutti fanno della condivisione dell’auto un meccanismo che in Italia sta avendo un gran successo. Postinauto.it festeggia il primo anniversario pubblicando i suoi numeri

(Rinnovabili.it) – Il portale italiano del carpooling “*Postoinauto.it*”:http://www.postoinauto.it/index2.php compie un anno e per festeggiare ha pubblicato i dati del successo a quattro ruote. Un successo che continua ad affermarsi registrando una crescita media del 7,6% delle visite al sito internet, con circa 7000 utenti registrati sul portale e 30mila posti auto in condivisione numeri grazie ai quali si riesce ad ottenere un risparmio potenziale delle emissioni calcolato in 150 tonnellate di CO2 evitate all’atmosfera.
“Abbiamo registrato alcuni picchi estremi come ad esempio in occasione del blocco del traffico aereo nell’aprile 2010 e prima delle vacanze di Natale” racconta Olivier Bremer, cofondatore di postoinauto.it. “In generale il trend di crescita è decisamente positivo e ci fa ben sperare per il futuro. Quando siamo partiti l’11 febbraio 2010 erano pochissimi gli italiani che conoscessero il termine carpooling. Oggi, a distanza di un anno, la situazione è ben diversa: anche se il divario rispetto ad altri paesi europei come la Germania e la Francia è ancora notevole, notiamo che sempre più persone si stanno rendendo conto anche in Italia che offrire o chiedere un passaggio su postoinauto.it è un gesto assolutamente normale, come prendere il treno”.
I *_carpooler,_* così vengono chiamati gli utenti del servizio di condivisione dell’auto, sono soprattutto i giovani tra i 18 e i 24 anni (31%) seguiti dagli appartenenti alla fascia 25-34 (29%). Suddividendo gli utenti per sesso è stato riscontrato che il 38% degli aderenti al meccanismo sono donne, grazie anche alla possibilità di effettuare “viaggi rosa”, ossia tragitti in cui l’auto è condivisa da sole donne.
Per quanto riguarda la distribuzione geografica le città che più si affidano al carpooling sono risultate, in ordine, Milano Roma e Torino per quanto riguarda il centro-nord, mentre per il sud la prima provincia per numero di aderenti è Napoli al 7° posto nella classifica generale, e Salerno, all’11° posto; mentre su sette provincie dove non è mai stato offerto un passaggio ben cinque si trovano in Sardegna.
Tra gli itinerari più gettonati la tratta Milano-Roma, anche con ritorno, a seguire Roma-Firenze, Roma-Bologna e Napoli-Roma come confermato dalle parole di Bremer “Sempre più automobilisti sono alla ricerca di alternative per ridurre le spese di trasporto. Offrendo un passaggio ad altri utenti di postoinauto.it possono risparmiare tranquillamente la metà o i due terzi delle spese di viaggio, o addirittura ridurle a zero, per un risparmio complessivo che può raggiungere le centinaia o migliaia di euro ogni anno”. Specificando l’alto livello di sicurezza offerto dall’impegno di chi sta facendo del carpooling una sorta di missione ambientalista ma in tutta sicurezza Bremer ha concluso “Da noi i passaggi si possono prenotare online e non attraverso telefonate o scambi di e-mail in privato. Un vantaggio notevole: solo la prenotazione online consente di tracciare chi offre e chi prenota dei passaggi, requisito indispensabile per poter intervenire in caso di rischi per la sicurezza” coordinati anche da un funzionale sistema di feedback per valutare affidabilità, puntualità, stile di guida e rispetto del codice della strada oltre alla registrazione della targa.