• Articolo , 13 luglio 2010
  • Presentata l’iniziativa “1000 tetti fotovoltaici”

  • Presentato alla stampa, nella sala Giglia del Consiglio Provinciale, il programma “1000 tetti fotovoltaici” promosso dal “Consorzio abn – a&b network sociale Soc. Coop. Sociale” in collaborazione con “Il lavoro solidale – Consorzio regionale di cooperative sociali”, che prevede la realizzazione gratuita di impianti fotovoltaici della potenza di 3 kWp per le famiglie e le […]

Presentato alla stampa, nella sala Giglia del Consiglio Provinciale, il programma “1000 tetti fotovoltaici” promosso dal “Consorzio abn – a&b network sociale Soc. Coop. Sociale” in collaborazione con “Il lavoro solidale – Consorzio regionale di cooperative sociali”, che prevede la realizzazione gratuita di impianti fotovoltaici della potenza di 3 kWp per le famiglie e le piccole attività imprenditoriali. Ad illustrare l’iniziativa Salvatore Falletta del “Consorzio abn – a&b network sociale, Giovanni Sabella, Salvatore Cantale e il Consigliere Provinciale Orazio Guarraci.
Il programma prevede il coinvolgimento delle Amministrazioni locali, i cui rappresentanti legali, dovranno sottoscrivere una convenzione senza nessun onere economico. Con l’impegno di svolgere un’attività di promozione del progetto nel territorio e snellire e semplificare le procedure tecniche per la realizzazione degli impianti fotovoltaici
Per ottenere la realizzazione gratuita dell’impianto fotovoltaico, sarà pubblicato un bando di partecipazione con apposito manifesto, successivamente tutte le famiglie e tutti i soggetti giuridici privati (attività di piccola dimensione e condomini) possono presentare istanza al Comune che aderisce al programma.
Il “Consorzio abn” si farà carico delle spese di realizzazione dell’impianto e della gestione e manutenzione per un ventennio.
In un periodo di profonda e drammatica crisi economica, tale iniziativa rappresenta un concreto aiuto alle famiglie, esentandoli dal pagamento della bolletta Enel, per i prossimi 20 anni.
Oggi, 13 luglio alle ore 12, sarà sottoscritto un protocollo d’intesa con i sindaci dei comuni agrigentini per la realizzazione del programma.