• Articolo , 17 dicembre 2010
  • Presentato il Piano di attività di informazione, educazione, sensibilizzazione e comunicazione ambientale

  • È stato presentato, nella sede dell’assessorato all’Ambiente, il Piano di attività di informazione, educazione, sensibilizzazione e comunicazione ambientale in un incontro al quale hanno partecipato tutte le strutture del sistema regionale INFEA (Informazione Formazione ed Educazione Ambientale). Il Piano, per il biennio 2010/2012, è stato finanziato con 1 milione e 400 mila euro. “L’attività di […]

È stato presentato, nella sede dell’assessorato all’Ambiente, il Piano di attività di informazione, educazione, sensibilizzazione e comunicazione ambientale in un incontro al quale hanno partecipato tutte le strutture del sistema regionale INFEA (Informazione Formazione ed Educazione Ambientale). Il Piano, per il biennio 2010/2012, è stato finanziato con 1 milione e 400 mila euro.
“L’attività di informazione, sensibilizzazione ed educazione ambientale – ha affermato l’assessore regionale all’Ambiente Francesco Pugliano – deve assumere sempre più il significato di uno strumento preventivo, integrato con le politiche ambientali ed essenziale per la promozione di una cultura dello sviluppo sostenibile e di una cittadinanza attiva e consapevole. Infatti, l’educazione ambientale – ha aggiunto Pugliano -, nella sua accezione di educazione allo sviluppo sostenibile, rappresenta una dimensione educativa permanente e globale, che coinvolge l’istruzione scolastica, la sensibilizzazione dei cittadini, la formazione, la ricerca. Lo del Piano è quello di un forte coinvolgimento di tutti gli attori sociali presenti sul territorio. Solo in questo modo si potrà avere una partecipazione, condivisa e responsabile, alle scelte ed alla gestione del territorio e delle sue risorse. In tal senso – ha detto infine l’assessore all’Ambiente – si va sempre più definendosi un modello di collaborazione tra i diversi attori e organizzazioni che promuovono l’educazione ambientale, che dovrà diventare sistemico ed ampliarsi nel tempo con nuovi soggetti e nuove strutture”.
Il Piano è già operativo e sono state sottoscritte tutte le convenzioni per la realizzazione delle attività. Le attività proposte sono articolate in una serie di iniziative che tengono conto dei diversi aspetti legati alla comunicazione, informazione, ed educazione in campo ambientale, con l’obiettivo strategico di rafforzare una rete in cui gli attori e le strutture siano impegnati a promuovere una società sostenibile. Il sistema regionale INFEA risponde proprio a questa esigenza di cooperazione in quanto è strutturato come una organizzazione a rete che coinvolge una pluralità di soggetti pubblici e privati del territorio regionale con l’obiettivo di promuovere il coordinamento, la qualificazione e la continuità delle attività di educazione alla sostenibilità. In Calabria esistono 14 strutture INFEA accreditate dalla Regione sulla base di una serie di indicatori di qualità, che progettano e realizzano percorsi educativi, iniziative di formazione, materiali didattici e divulgativi e si occupano di documentazione e ricerca, informazione dei cittadini, comunicazione e mediazione culturale. Un nuovo bando regionale per l’accreditamento di Centri d’esperienza è in fase di pubblicazione. p.g.