• Articolo , 23 ottobre 2008
  • Prestigiacomo concorda con gli incentivi per rottamazione

  • Ipotesi di ripristino delle rottamazione sul mercato delle auto, che forse, più degli altri sta subendo le conseguenze del progressiva diminuzione della capacità di acquisto dell’utenza

”Stiamo lavorando in questo senso e io sono assolutamente d’accordo”. Il ministro dell’Ambiente annuisce a quei giornalisti che le chiedevano se fosse d’accordo con l’iniziativa dell’esecutivo Berluscon di ripristinare gli incentivi per la rottamazione delle automobili.
“Stiamo lavorando a ulteriori norme – ha risposto Prestigiacomo – ma alcune misure, come quelle per i motorini, già ci sono e noi le stiamo usando”. ”Io – ha affermato in conclusione – sono favorevole al ricambio del parco auto”.
Purtroppo oggi la crisi sta picchiando duro sul mercato dell’auto e il ricambio del parco usato, nonostante il favore del ministro, si riduce sempre di più. Ad agosto 2008, quindi ben prima dello tsunami della crisi dei mutui subprime, il mercato ha subito una brusca frenata con un -26,4% rispetto all’agosto dell’anno precedente. A settembre non si è recuperato, ma, sia pur ridotto, il calo rispetto allo stesso mese del 2007 è stato di oltre il 5%. E su base annua i numeri non sono migliori, visto che la forchetta delle varie previsioni oscilla tra un -13% e un -15%. Sempre che la crisi economica non riservi altre amare sorprese.