• Articolo , 28 ottobre 2009
  • Prestigiacomo: ridefinire al più presto la governance ambientale

  • Garantire il rispetto totale e capillare dell’ambiente. Questo il punto clou messo in luce oggi dal ministro Prestigiacomo

(Rinnovabili.it) – Stamane il ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, insieme al ministro dell’Ambiente e delle Risorse Minerarie del Kenia, John Michuki, ha presieduto all’apertura del meeting sulla Governance ambientale organizzato dall’Onu, alla presenza delle delegazioni di quattro Paesi.
Obiettivo dell’incontro, che si concluderà nel pomeriggio di domani, è la ridefinizione della Governance a livello ambientale, documento da presentare al Governing Council dell’Unep del febbraio 2010 la cui tematica attualmente presenta non pochi problemi dati dalla mancanza di una unica agenzia Onu e dalla coesistenza di ben cinquecento trattati internazionali, il 70% dei quali a livello regionale.
“In un momento in cui – spiega il Ministro Prestigiacomo – le questioni ambientali hanno un rilievo di assoluto primo piano nello scenario internazionale, nel momento in cui i capi di stato di tutto il mondo assumono la battaglia per il clima come snodo chiave della politica dei prossimi decenni, appare essenziale configurare una governance dell’ambiente, unica e coordinata, all’altezza delle sfide che abbiamo davanti”.
“Il processo che abbiamo avviato – sottolinea Stefania Prestigiacomo – ha questa finalità. Roma sarà una tappa che spero essenziale in un percorso di consapevolezza e responsabilità internazionale nel confronti dell’ambiente.”