• Articolo , 1 dicembre 2008
  • Prestigiacomo: Rinnovabili-CO2. È necessario contestualizzare

  • Che le due direttive UE su fonti rinnovabili e stoccaggio della CO2 non commettano l’errore del pacchetto clima. È necessario contestualizzare. Questo è quanto chiede il Ministro Prestigiacomo

Il Ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo, a margine della sua partecipazione alla ‘Conferenza sulle specie migratrici’ in corso a Roma presso la FAO, esprime le sue perplessità in merito alle due direttive europee, una sulle fonti rinnovabili e l’altra relativa alla disciplina degli impianti di cattura e stoccaggio della CO2. Come per il caso del pacchetto clima-energia, il Ministro evidenzia la necessità di contestualizzare gli impegni presi evitando l’errore di sottostimare i costi, derivanti dalla delicata convinzione che si verifichino contemporaneamente una crescita media del Pil della UE del 2% e la diminuzione del prezzo del petrolio da qui al 2020. “Se si assumono impegni questi vanno rispettati – conclude il Ministro Prestigiacomo – non ripetendo quanto già accaduto con il protocollo di Kyoto, dove i negoziati sono stati penalizzanti per l’Italia”.