• Articolo , 11 marzo 2010
  • Produzione energetica e piste ciclabili nei progetti approvati dal Tavolo di Partenariato

  • Ammonta a quasi 17 mln di € il contributo complessivo approvato dal Tavolo di Partenariato convocato dall’Assessore alle Politiche dell’Economia della Regione del Veneto, Vendemiano Sartor. Si tratta di Fondi Strutturali derivanti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – FESR e dal Fondo Sociale Europeo – FSE e utilizzabili nell’ambito della Programmazione 2007/2013 ”Competitività Regionale […]

Ammonta a quasi 17 mln di € il contributo complessivo approvato dal Tavolo di Partenariato convocato dall’Assessore alle Politiche dell’Economia della Regione del Veneto, Vendemiano Sartor. Si tratta di Fondi Strutturali derivanti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale – FESR e dal Fondo Sociale Europeo – FSE e utilizzabili nell’ambito della Programmazione 2007/2013 ”Competitività Regionale e Occupazione”, che prevede tutta una serie di linee di finanziamenti per la ricerca e innovazione tecnologica, l’internazionalizzazione, le telecomunicazioni, l’accessibilità, l’ambiente e la prevenzione dei rischi. Il Tavolo di Partenariato, al quale partecipano i soggetti economici, sociali e istituzionali maggiormente rappresentativi della realtà regionale, rappresenta il momento propedeutico all’approvazione, da parte della Giunta, dei progetti a regia regionale e dei relativi contributi. Per quanto riguarda i progetti approvati nell’ultima seduta, questi prevedono sia la realizzazione di impianti per la produzione energetica, sia la realizzazione o il completamento di piste ciclabili. Per i primi sono previsti 2 contributi, uno di € 1.283.846,80 a favore del Consorzio per lo sviluppo del Polesine per la realizzazione di 58 impianti fotovoltaici per la produzione di energia elettrica su edifici di proprietà di 38 Comuni della provincia di Rovigo, un secondo di € 1.650.000,00 a favore di Sistemi Territoriali S.p.A. per la realizzazione, in sedime ferroviario, di 5 impianti di produzione di energia elettrica e termica nelle località di Pontelongo, Cavarzere, Cona, Mira e Oriago di Mira. Per le piste ciclabili è previsto un contributo complessivo di € 13.894.064,00 e in particolare: € 3.000.000,00 a favore dell’Ente Parco Naturale Regionale del fiume Sile, Provincia di Treviso, Comune di Treviso, Casale sul Sile e Roncade per la GiraSile – La Greenway del Parco Sile; € 1.625.000,00 a favore dell’Ente Parco Delta del Po per il Sistema delle piste ciclabili nel territorio dei comuni deltizi; € 1.800.000,00 a favore della Provincia di Belluno per la realizzazione di una pista ciclabile lungo la valle del Piave sulla ex S.S. 51 “Alemagna”; € 1.100.000,00 a favore del Comune di Chiampo per il sistema ciclo – turistico dell’Ovest vicentino; € 900.000,00 a favore della Comunità Montana Alto Astico e Posina per una pista ciclabile dell’Astico, Tesina e Bacchiglione nel tratto Velo d’Astico – Lastebasse; € 1.500.000,00 a favore della Provincia di Padova per una pista ciclabile lungo il fiume Bacchiglione da Cervarese Santa Croce a Padova; € 800.000,00 a favore del Comune di San Martino Buon Albergo per un percorso ciclabile intercomunale lungo l’argine del fiume Adige; € 3.560.218,00 a favore del Comune di San Donà di Piave per piste ciclabili nell’area compresa tra il fiume Sile, Piave Vecchia e il Fiume Piave. “Abbiamo inteso seguire un percorso accelerato – sottolinea l’Assessore Sartor – per immettere il più velocemente possibile delle risorse nel sistema economico veneto e consentirgli di meglio reagire all’attuale difficoltà finanziaria. Sono infatti risorse – precisa – che daranno sicuramente una spinta all’economia veneta e che miglioreranno la qualità del nostro territorio. Per quanto riguarda la programmazione 2007/2013, avviata nella primavera del 2008 con una disponibilità complessiva di 450 mln di euro, – ha ricordato Sartor – entro la fine di questa legislatura ne risulterà impegnata circa l’80%”.