• Articolo , 3 aprile 2009
  • Progetti nelle rinnovabili a portata di mouse

  • Un innovativo strumento di mappatura on-line, all’interno di Google Earth, supporterà lo sviluppo delle eco-energie facilitando la scelta dei siti per le installazioni

Si chiama “Path to Green Energy”, ed è il nuovo tool acquisito dal motore di ricerca Google Earth per rendere a progettisti ed investitori più semplice la scelta della localizzazione degli impianti da fonti rinnovabili. Nonostante la produzione energetica pulita remi a favore dell’ambiente, le installazioni, come per ogni impianto, devono fare necessariamente i conti con il patrimonio territoriale e dunque con possibili vincoli paesaggistici o habitat naturali di specie in via di estinzione. Lo strumento fornirà informazioni sui luoghi dove è più conveniente investire e su quelle aree invece da considerarsi off-limits o limitate per legge, indicando anche le zone più adatte per sviluppare nuove linee elettriche. Il progetto nasce dall’accordo della società di Mountain View con la Natural Resources Defense Council e la National Audubon Society due istituzioni statunitensi che hanno concesso documenti e dati sui parchi naturali e altre aree protette, andando così a coprire, per ora, 13 stati degli Stati Uniti occidentali. “Dobbiamo trovare un equilibrio vincente per soddisfare la crescente domanda energetica e questo progetto dimostra che è possibile”, ha detto Frances Beinecke, presidente della Natural Resources Defense Council. “Questa mappa mostra una via da seguire per lo sviluppo delle energie rinnovabili e, contemporaneamente, la tutela di fauna e paesaggi”. “Questo è il primo passo per ridurre i conflitti in merito allo sviluppo energetico dando alle persone le informazioni di cui hanno bisogno per partecipare a una selezione critica sulla scelta dei siti” ha aggiunto il presidente di Audubon John Flicker.