• Articolo , 27 ottobre 2009
  • Progetti per valorizzare il paesaggio

  • Ammonta a 750.000 euro il programma di interventi a sostegno del paesaggio approvato il 26 ottobre dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Pianificazione territoriale, Sergio Conti, così come previsto dalla l.r. 14/2008 “Norme per la valorizzazione del paesaggio”. I progetti finanziati, per un totale di 600.000 euro, sono: la rivitalizzazione del percorso paesaggistico intorno […]

Ammonta a 750.000 euro il programma di interventi a sostegno del paesaggio approvato il 26 ottobre dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alla Pianificazione territoriale, Sergio Conti, così come previsto dalla l.r. 14/2008 “Norme per la valorizzazione del paesaggio”.

I progetti finanziati, per un totale di 600.000 euro, sono: la rivitalizzazione del percorso paesaggistico intorno al Sacro Monte di Belmonte, presentato dall’Ente parchi e riserve naturali del Canavese (84.810 euro); l’abbattimento della torre piezometrica e la costruzione di un serbatoio interrato presentato dal Comune di San Marzano Oliveto (175.450 euro); la realizzazione del parco tematico Primo Levi “La chiave a stella” a Settimo Torinese (340.397 euro).
Saranno finanziati con 150.000 euro i concorsi di idee e di progettazione presentati dal Comune di Rivalta (43.566 euro) per la riqualificazione paesaggistica lungo il torrente Sangone e la valorizzazione dell’area vasta della collina morenica, dalla società a capitale pubblico RSA per la riqualificazione e sviluppo del sito minerario di Balangero e Corio (71.568 euro) e dal Comune di Ciriè per riqualificare il sistema dei parchi urbani (34.080 euro).
“Nel percorso che la Regione ha intrapreso per un nuovo governo del territorio – afferma l’assessore Conti – l’emergenza paesaggio ha occupato uno spazio centrale, rivelandosi occasione per spostare il dibattito e le conseguenti scelte da una logica prevalentemente economicistica a un orientamento consono a ricomporre luoghi e livelli di vita qualitativamente migliori. Con la legge 14/2008 la Regione ha ufficializzato il riconoscimento del paesaggio quale componente essenziale del contesto di vita degli individui e della comunità, simbolo ed immagine dell’identità culturale. Superando le mere enunciazioni di principio, abbiamo previsto un’articolata programmazione di interventi. In particolare, il finanziamento di progetti per la qualità paesaggistica, nonché l’incentivazione del ricorso a strumenti utili a perseguire soluzioni progettuali caratterizzate da alta qualità paesaggistica, rappresentati dai concorsi di idee o di progettazione, dei quali la Giunta ha definito i criteri e le modalità”.