• Articolo , 28 marzo 2011
  • Progetti pilota per impianti fotovoltaici e microeolico e di illuminazione a led

  • L’Assessorato alle attività produttive comunica che nel pomeriggio di lunedì 28 marzo, presso l’area autoportuale di Pollein-Brissogne, sono stati presentati alcuni progetti pilota per la realizzazione di un impianto sperimentale fotovoltaico e microeolico e di due innovativi impianti d’illuminazione con corpi illuminanti a LED. Gli interventi sono stati avviati nell’ambito del Programma operativo Competitività regionale […]

L’Assessorato alle attività produttive comunica che nel pomeriggio di lunedì 28 marzo, presso l’area autoportuale di Pollein-Brissogne, sono stati presentati alcuni progetti pilota per la realizzazione di un impianto sperimentale fotovoltaico e microeolico e di due innovativi impianti d’illuminazione con corpi illuminanti a LED. Gli interventi sono stati avviati nell’ambito del Programma operativo Competitività regionale 2007/2013 – cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale, la cui dotazione finanziaria complessiva è di circa 49 milioni di euro.

Sono intervenuti nella presentazione il Presidente della Regione Augusto Rollandin, l’Assessore alle Attività Produttive Ennio Pastoret, il sindaco del Comune di Pollein Luca Bianchi e il Presidente di Autoporto Valle d’Aosta S.p.A. Elio Stacchetti.
«La realizzazione di questi investimenti, frutto di una sinergica collaborazione con l’Amministrazione regionale, ha consentito a Les Halles D’Aoste di proporsi anche come vetrina per la divulgazione dell’utilizzo di queste tecnologie – ha ricordato il Presidente di Autoporto S.p.A. Elio Stacchetti, che ha aggiunto -. Le linee strategiche di sviluppo previste per l’area comprendono anche la caratterizzazione della stessa come polo tecnologico dimostrativo di esempi concreti ed innovativi di produzione di energia da fonti rinnovabili e di risparmio energetico».

«L’andamento complessivo del Programma operativo Competitività regionale 2007/13 è a oggi positivo, tanto che gli ultimi dati di avanzamento collocano la regione Valle d’Aosta tra le prime regioni italiane in termini di performance finanziaria – ha evidenziato il Presidente Augusto Rollandin –. Oltre ai progetti presentati stiamo lavorando alla definizione di altri interventi che vedranno, fra l’altro, un ulteriore coinvolgimento di Autoporto Valle d’Aosta S.p.A., per la realizzazione di un intervento per l’ottimizzazione energetica e l’installazione di impianti a fonti rinnovabili a servizio della Galleria delle botteghe artigiane».

Tra gli altri progetti che fanno parte del Programma operativo Competitività regionale 2007/13 figurano anche la realizzazione della centrale termica cogenerativa a servizio del sistema di teleriscaldamento per la città di Aosta e la pubblicazione di un avviso pubblico per il finanziamento di audit energetici sugli edifici di proprietà degli Enti locali, che ha visto la presentazione di 25 domande per un totale di 32 Comuni coinvolti.

L’Assessore regionale alle Attività produttive, Ennio Pastoret, ha invece posto l’attenzione sul concetto di replicabilità. «E’ questo l’obiettivo che ha guidato l’ideazione e la realizzazione dei due progetti pilota presentati – ha spiegato l’Assessore –. Progetti, quindi, non fini a se stessi, ma che aprono le porte a tecnologie nuove, ancora poco diffuse, con la prospettiva di promuovere e favorire un loro largo impiego, in particolare nelle aree industriali e artigianali della regione. Aree connotate, tipicamente, da un’ampia disponibilità di superfici, quali le coperture dei fabbricati e, pertanto, con un enorme potenziale non ancora sfruttato in termini di produzione di energia da fonte rinnovabile».

È stato inoltre evidenziato il ruolo del COA energia di Finaosta S.p.A. cui spetta, tra i vari compiti, l’organizzazione di visite, anche didattiche, agli impianti ed è demandato il compito di raccogliere, elaborare e analizzare i dati di funzionamento delle diverse tecnologie testate individuandone le principali caratteristiche di funzionamento e di replicabilità sul territorio regionale.

«L’autoporto –così abbiamo sempre chiamato quest’area – è sempre stata una zona di importanza strategica e ha rappresentato per molti anni un polo importante per l’occupazione lavorativa di molti residenti di Pollein – ha concluso il Sindaco di Pollein, Luca Bianchi, elencando tutti i progetti in tema energetico che l’Amministrazione comunale sta portando avanti – In tema di energia, per esempio, è importante ricordare che quest’area è stata anche valorizzata come polo fieristico in occasione della manifestazione Rigenergia, organizzata dalla Regione con la Camera Valdostana delle imprese e delle professioni, manifestazione di indubbio successo che ha sempre richiamato molti visitatori».